skip to Main Content

Ecobonus auto: si accende il semaforo rosso per le elettriche e le ibrideplug-in

Auto

Restano solo gli incentivi per le auto endotermiche. Fatti, numeri e commenti

Semaforo rosso per l’Ecobonus auto. I fondi destinato all’acquisto di auto elettriche ed ibride plug-in sono già finiti. Si potrebbe ricorrere all’Extrabonus, con aiuti economici ben inferiori, ma attualmente non può essere utilizzato.

“Nella pratica, oggi, siamo l’unico Paese in Europa ad incentivare esclusivamente le auto a trazione tradizionale”, sostiene Francesco Naso,  segretario generale di Motus-E, associazione che raggruppa tutti gli stakeholders della mobilità elettrica. Andiamo per gradi.

FONDI ESAURITI

Partiamo dai fatti. Sul sito del MiSE dedicato all’Ecobonus auto, il semaforo dei fondi dedicati alla categoria M, ovvero alle auto omologate alle classi Euro 0, 1, 2, 3 e 4, è rosso, indicando che le risorse a disposizione sono completamente esaurite.

Cosa significa? Non è più possibile accedere agli incentivi che consentivano di ottenere fino a 6.000€ di sconto con rottamazione e 4.000€ (senza rottamazione).

IL COMMENTO DI MOTUS-E

“Gli incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico per l’acquisto di veicoli a zero e basse emissioni si sono già esauriti: siamo al 26 di agosto e il residuo è pari a zero”, commenta Francesco Naso.

“Più volte, nel corso dell’anno, abbiamo sostenuto che i fondi dell’Ecobonus sarebbero finiti ben prima del 31 dicembre 2021, complice la crescita record della domanda di auto elettriche, ma i nostri appelli di rifinanziamento sono rimasti inascoltati”, ha affermato Naso, aggiungendo: “Ci auguriamo che il Governo, oltre a comprendere l’importanza di tale misura per il prossimo triennio nella legge di Bilancio, intervenga tempestivamente per finanziare nuovamente la misura nell’anno in corso. Il rischio è bloccare sul nascere il mercato delle vetture a batteria e di ritardare il raggiungimento di prezzi di acquisto comparabili con le auto tradizionali”.

LA VIA DELL’EXTRABONUS

Resta l’Extabonus: per le vetture 0-60 gCO2/km sono previsti 2000 euro di incentivi con rottamazione, 1000 senza rottamazione. Ma questo, in realtà, sembra essere inutilizzabile, denuncia Motus-E, che fa notare come al momento le uniche auto incentivate siano quelle endotermiche.

“In assenza di nuovi fondi si potrebbero spostare quelli messi a disposizione dell’Extrabonus con il DL sostegni bis. Extrabonus che in questo momento è anche inutilizzabile: nella pratica, oggi, siamo l’unico Paese in Europa ad incentivare esclusivamente le auto a trazione tradizionale”, ha concluso Francesco Naso.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Gyc

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore