Scenari

Per l’Aie settore elettrico motore di trasformazione

elettrodotto

Attenzione alla volatilità dei prezzi del petrolio e all’aumento delle emissioni di Co2

Il settore elettrico sta attraversando la trasformazione più radicale che si sia mai vista a partire dalla sua nascita e nello scenario nuove politiche, i redditi crescenti e l’incremento della popolazione mondiale di 1,7 miliardi di persone, principalmente nelle aree urbane delle economie in via di sviluppo, determineranno un aumento della domanda energetica mondiale di oltre un quarto da qui al 2040. E’ quanto emerge dal World Energy Outlook 2018 dell’Agenzia internazionale dell’Energia (Aie), presentato a Roma nella sede dell’Enel.

BIROL: ATTENZIONE SU VOLATILITÀ PREZZI DEL PETROLIO E AUMENTO EMISSIONI DI CO2. NEL 2040 EOLICO PRIMA FONTE UE

Intervenendo alla presentazione del ‘World Energy Outlook’, il direttore esecutivo dell’Agenzia internazionale dell’energia, Fatih Birol ha messo innanzitutto in guardia sull’enorme volatilità dei prezzi del petrolio a causa del cambiamento dei fondamentali e per gli sviluppi geopolitici che ci sarà nei prossimi mesi. E avvertito che nei primi 11 mesi del 2018 le emissioni di Co2 sono aumentate, “quindi si registreranno due anni consecutivi di incremento”. In compenso Nel 2040 il vento diventerà la prima fonte di produzione dell’energia elettrica nell’Unione europea il vento salirà dall’attuale 10% a oltre il 30%. Ad aumentare di peso saranno anche il solare e le altre rinnovabili, mentre il carbone precipiterà al 5%. Con questo importante ruolo delle rinnovabili non programmabili, ha però avvertito Birol, sarà necessario lavorare su stoccaggi e interconnessioni per avere un sistema flessibile.

GRIECO: CENTRALE RUOLO BINOMIO ELETTRIFICAZIONE-RINNOVABILI

“Il binomio elettrificazione-rinnovabili riveste un ruolo centrale per la decarbonizzazione del settore energetico e per il conseguimento di molti degli obiettivi globali di sviluppo sostenibile (SDGs)”, ha evidenziato il presidente dell’Enel, Patrizia Grieco commentando il rapporto. La Grieco ha aggiunto che il settore elettrico si sta affermando quale grande protagonista della transizione energetica, in particolare grazie all’energia prodotta da fonti rinnovabili “destinate progressivamente a rimpiazzare le fonti fossili all’interno del mix elettrico (dall’attuale 25% a circa il 66% al 2040 nel “Sustainable Development Scenario’dell’Aie). Inoltre, l’elettricità è destinata a diventare tra le prime fonti nei consumi finali, grazie alla spinta esercitata dalla mobilità elettrica, dal riscaldamento e dal crescente accesso all’elettricità”,ha ammesso la Grieco.