Territori

Investimenti in rinnovabili e gas per l’Arabia Saudita

Aramco raddoppierà la produzione, mentre SoftBank è pronta a realizzare 200GW di energia rinnovabile nel Regno.

L’Arabia Saudita ha deciso di investire pesantemente nell’energia, non solo nel tradizionale settore degli idrocarburi ma anche nelle rinnovabili.

STANZIATI 8,8 MILIARDI DI DOLLARI PER I SETTORI ENERGIA, INDUSTRIA E LOGISTICA

oilRiad ha deciso, innanzitutto, di stanziare nel bilancio 2019 la cifra di 8,8 miliardi di dollari che andranno ai settori energetico, industriale, minerario e logistico. Un importo superiore di tre volte rispetto a quello stanziato nella manovra precedente. L’annuncio è arrivato tramite un tweet del ministro dell’Energia saudita Khalid al Falih.

ARAMCO RADDOPPIERÀ LA PRODUZIONE DI GAS NEI PROSSIMI 10 ANNI

Il colosso petrolifero dell’Arabia Saudita Aramco raddoppierà la produzione di gas nei prossimi 10 anni, ha fatto sapere al Falih. Il ministro ha sottolineato l’impegno di realizzare la diversificazione dell’economia secondo la previsione del programma Vision 2030 lanciato dal paese.

ACCORDO CON SOFTBANK PER 200 GIGAWATT DI ENERGIA

Sempre al Falih ha sottolineato che Riad ha cominciato a dare seguito all’accordo con il gruppo giapponese SoftBank sul Fondo Vision per realizzare 200 gigawatt di energia solare nel regno. Il Fondo di investimento pubblico (Pif) saudita ha infatti deciso di investire 45 miliardi di dollari nel fondo per la tecnologia guidato da SoftBank proprio per finanziare le rinnovabili.