Sostenibilità

Google fa campagna acquisti nell’eolico finlandese

La capacità combinata dei tre parchi sarà di 190 MW. Il centro dati si trova in un’ex cartiera costruita negli anni ’50 e utilizza l’acqua del Mar Baltico per il raffreddamento.

Google ha annunciato la firma di un accordo decennale per l’acquisto di energia rinnovabile da tre nuovi parchi eolici in costruzione in Finlandia che alimenteranno uno dei suoi data center.

IL PRIMO ACQUISTO DI ENERGIA RINNOVABILE SENZA SUSSIDI GOVERNATIVI IN EUROPA

È da tempo che le grandi aziende si affrettano ad acquistare energia rinnovabile a basso costo per gestire i costi e ridurre la loro impronta di carbonio attraverso i cosiddetti corporate power purchase agreements (PPA), che consentono a imprese come Google, Facebook e Microsoft di acquistare direttamente da chi genera energia. L’azienda di Mountain View ha sottolineato che l’intesa firmata in Finlandia è la prima in cui si acquista energia da progetti europei senza ricevere alcun sussidio governativo. “In un numero crescente di località, il costo delle nuove energie rinnovabili è diventato competitivo rispetto il costo dell’energia elettrica dalla rete”, ha detto Marc Oman, responsabile energia in Europa di Google, in un blog.

EolicoLE TRE FARM PRODURRANNO 190 MW

Il centro dati finlandese di Google si trova in un’ex cartiera costruita originariamente negli anni ’50 e utilizza l’acqua del Mar Baltico per il raffreddamento. La capacità combinata delle tre farm eoliche sarà di 190 MW che saranno realizzate da alcune aziende di energie rinnovabili Neoen of Francia e le tedesche CPC e WPD.

CALA IL NUMERO DI NUOVI IMPIANTI EOLICI IN EUROPA NEI PRIMI SEI MESI DEL 2018

Il numero di nuovi impianti eolici in Europa è sceso di oltre un quarto nella prima metà del 2018 raggiungendo i 4,5 GW, come mostrano i dati dell’associazione industriale WindEurope, evidenziando una concorrenza sempre più serrata tra le fonti rinnovabili con l’eliminazione graduale dei sostegni all’industria “verde”. In molti paesi l’energia eolica è diventata competitiva rispetto all’energia convenzionale e le grandi imprese stanno cercando di gestire le spese energetiche volatili bloccando i costi dell’energia elettrica a un prezzo fisso.

IL NUMERO DI PPA AZIENDALI HA RAGGIUNGO I 5 GW LO SCORSO ANNO

L’anno scorso, il numero di nuovi PPA aziendali, principalmente eolici e solari, ha raggiunto il record con oltre 5GW di contratti, quasi un terzo in più rispetto al livello del 2016, ha detto l’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili (Irena). Alcuni paesi europei, in particolare Germania e Paesi Bassi, hanno recentemente realizzato aste a sovvenzione zero per progetti eolici, esercitando una forte pressione sui produttori di turbine che si sottraggono al sostegno governativo.