Energie del futuro

Eolico offshore, il Regno Unito avrà a breve 15 GW di nuova capacità

eolico offshore regno unito

Triton Knoll è il primo di cinque progetti di eolico offshore nel Regno Unito in fase di costruzione: il completamento è previsto per il 2022 o per l’inizio del 2023

Il parco eolico offshore Triton Knoll, nel Regno Unito, ha iniziato a generare energia. Lo ha fatto sapere la società elettrica tedesca RWE, che ha una quota del 59 per cento nel progetto.

Il parco eolico Triton Knoll ha una capacità di 857 megawatt. Le prime novanta turbine sono state installate lo scorso gennaio, e il sito ha iniziato ad esportare energia dopo l’entrata in servizio del sistema di trasmissione.

RWE ha detto che Triton Knoll è “sulla buona strada” per il completamento del commissioning delle turbine, nel 2021. Il progetto dovrebbe venire ultimato all’inizio del 2022.

Oltre a RWE, nel progetto sono coinvolte due aziende giapponesi dell’energia elettrica: J-POWER, con una quota del 25 per cento, e Kansai Electric Power, con una quota del 16 per cento. L’investimento complessivo è stimato attorno ai 2 miliardi di sterline.

Triton Knoll è il primo di cinque progetti eolici offshore nel Regno Unito in fase di costruzione il cui completamento è previsto per il 2022 o per l’inizio del 2023. Tutti i cinque progetti porteranno la capacità installata a 15 gigawatt.

Ci sono altri progetti, per un totale di 5 GW, che si sono aggiudicati un contratto per differenza (CFD, da contract for difference) a partire dal 2023-2024 o al 2024-2025.

Per i prossimi mesi dell’anno in corso è previsto il quarto giro di aste per CFD, per un totale di 12 GW di capacità rinnovabile. All’asta parteciperanno anche progetti per l’eolico a terra e per il fotovoltaico; l’eolico offshore probabilmente non sarà dominante.