Sostenibilità

Germania: Bruxelles dà via libera ad aiuti di Stato nella legge tedesca EEG

Germania

La Commissione europea ha respinto i piani per un’ulteriore gara per estendere il sostegno alle turbine eoliche più vecchie di 20 anni oltre la fine del 2021. La Corte Costituzionale boccia la legge sul clima

La Commissione europea ha dato il via libera alle modifiche alla legge tedesca sulle energie rinnovabili (EEG 2021) in base alle norme sugli aiuti di Stato.

33,1 MLD DI AIUTI DI STATO

I pagamenti nell’ambito del regime per il 2021 sono stimati in circa 33,1 miliardi di euro. “Il regime tedesco EEG 2021 fornirà un importante supporto alla produzione di elettricità rispettosa dell’ambiente, in linea con le norme dell’UE”, ha affermato il commissario alla concorrenza Margrethe Vestager.

LE NUOVE MISURE

La riforma introduce nuove misure per garantire che gli aiuti di Stato siano ridotti al minimo e la produzione di elettricità sia in linea con i segnali di mercato, garantendo nel contempo la competitività delle imprese ad alta intensità energetica.

I nuovi progetti all’interno delle rinnovabili generalmente ricevono sostegno tramite un premio progressivo in aggiunta al prezzo all’ingrosso dell’energia elettrica, ad eccezione degli impianti molto piccoli, che possono beneficiare di tariffe incentivanti.

Le regole per vendere elettricità in linea con i segnali del mercato sono state migliorate nell’EEG 2021, ha affermato la Commissione Ue.

Altre modifiche approvate alla legge riguardano le esenzioni dai prelievi per le società ad alta intensità energetica, un’esenzione per la produzione di idrogeno e le riduzioni dei prelievi per promuovere l’uso dell’elettricità da terra da parte delle navi all’ormeggio invece dei generatori di combustibili fossili a bordo.

LE MISURE PIU’ CRITICHE

Alcune misure all’interno dell’EEG 2021 hanno richiesto un’ulteriore valutazione della Commissione europea, come un bonus speciale per le turbine eoliche nella Germania meridionale, ha affermato in una dichiarazione il ministero tedesco dell’energia.

Altre norme richiedono invece un’ulteriore regolamentazione come l’esenzione degli elettrolizzatori che producono idrogeno dal prelievo EEG.

STOP ALLA GARA PER IL SOSTEGNO A TURBINE OLTRE 20 ANNI

La Commissione nel frattempo ha respinto i piani per un’ulteriore gara per estendere il sostegno alle turbine eoliche più vecchie di 20 anni oltre la fine del 2021.

LA CORTE COSTITUZIONALE SI PRONUNCIA SULLA LEGGE 2030

Intanto, in una seconda storica decisione, la Corte costituzionale tedesca (BVerG) ha dichiarato la legge 2030 sul clima insufficiente rispetto al piano post-2030 dando tempo fino alla fine del 2022 per ridefinire gli obiettivi per la riduzione dei gas serra dopo il 2030. Secondo la Corte le mancanze della legge sul clima violano i diritti dei querelanti, associazioni ambientaliste e giovani.