skip to Main Content

Scocca l’ora di Gse e Arera. Entro la settimana i nuovi vertici

Libia

Lo ha confermato il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio: ecco i nomi in lizza per il Gestore dei servizi energetici e l’Autorità per l’energia

È arrivata l’ora delle nomine per due tra i più importanti enti del panorama energetico italiano, vale a dire Gse e Arera. A confermare che in settimana verranno formulati i nomi dei nuovi vertici il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, a margine del convegno di Anev “Le rinnovabili al centro della transazione energetica”.

DI MAIO: IN SETTIMANA I VERTICI DI GSE E ARERA

mise“Questa settimana individueremo i vertici delle Gse e dell’autorità per l’energia e ci metteremo al lavoro per riuscire a far diventare questo paese 100% rinnovabile – ha detto Di Maio –. Finora si è andati nella direzione sbagliata con scelte antieconomiche, antiambientali e anacronistiche che vanno cambiate. Bisogna cambiare rotta”. Nelle rinnovabili, ha ammesso il ministro, c’è molto “disordine” che non consente al settore di creare “una transizione energetica” e “posti di lavoro”.

DI MAIO: ABBIAMO GIÀ INDIVIDUATO IL NOME DEL NUOVO AMMINISTRATORE DELEGATO DEL GSE

“Come governo abbiamo già individuato il nome del nuovo amministratore delegato del Gse: sarà uno di voi, una persona totalmente pro rinnovabili e pro efficienza energetica, che sono due pilastri per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione e sviluppo economico del Paese”, ha aggiunto Di Maio. Molti i nomi circolati nei giorni scorsi per il ruolo di presidente e ad di Gse, la società pubblica che si occupa di incentivazione alle rinnovabili ed efficienza energetica. A sostituire l’attuale numero uno Francesco Sperandini dovrebbe essere Luca dal Fabbro, consigliere di amministrazione di Terna e con esperienze nel settore dell’energia. Dal Fabbro, 52 anni, avrebbe scalzato altri due nomi circolati nei giorni scorsi, quelli di Giuseppe Nucci e Carlo Maria Medeglia. L’assemblea del Gse è comunque fissata, in seconda convocazione, per domani 26 luglio.

PER ARERA CDM CON I NOMI ENTRO LA FINE DELLA SETTIMANA

Per quanto riguarda Arera, l’attuale Collegio in proroga da 5 mesi, proprio la scorsa settimana ha esortato le autorità  fare presto nello scegliere i nuovi vertici: solo un’Autorità “nella pienezza dei suoi poteri” può garantire “la certezza di risposte regolatorie complete e tempestive”.  Di Maio ha assicurato che “entro la fine della settimana” porterà in Consiglio dei Ministri i nomi dei nuovi vertici di Arera, “in modo tale che la squadra per avviare la transizione energetica del Paese sia completa, e tutti insieme si possa iniziare il lavoro per creare un Paese che abbia la grande ambizione di diventare al 100% rinnovabile tra qualche anno”. Tra le indiscrezioni circolare nei giorni scorsi si fanno i nomi di Raffaele Tiscar, ex capo di gabinetto del ministero dell’Ambiente, Paolo Arata, professore di ecologia, ex deputato di Forza Italia ma anche Stefano Saglia (in quota FI) e Rossana De Nictolis (consigliere di Stato, in quota M5s) Luigi Gabriele, responsabile dell’associazione Codici (in quota Cinque Stelle), Massimo Ricci e Sara Romano, direttore generale del  mercato elettrico al Mise.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore