skip to Main Content

Il 2021 un anno record per le elettriche: 7 mln di auto vendute. Le previsioni di Rystad Energy

Auto

A ottobre, si legge dai dati Motus-e, si prosegue con un numero di immatricolazioni di auto BEV elevato (auto elettriche a batteria) con 7.108 unità, cresciute del 145,78% rispetto ad ottobre dello scorso anno. Inoltre, le PEV (le Plug-in Electric Vehicle, somma di BEV e PHEV) sono cresciute del 87,59%, con 12.285 unità, di cui 5.177 PHEV

Si prevede che le vendite di veicoli elettrici supereranno i 7 milioni di auto a livello globale nel 2021, più che raddoppiando le vendite del 2020 che si erano fermate a quota 3,2 milioni. È quanto emerge da una previsione di Rystad Energy che stima che i veicoli elettrici, compresi i veicoli elettrici ibridi plug-in (PHEV) e i veicoli elettrici a batteria (BEV), rappresenteranno circa un’auto nuova su 10 acquistata, con una quota di mercato globale del 10,3%, in aumento dal 5,3% in 2020. Questa quota di mercato rappresenterà un nuovo record globale, avendo superato per la prima volta la doppia cifra nelle vendite totali di veicoli, che si prevede saranno di circa 69 milioni nel 2021.

autoLE PREVISIONI AL 2030 E AL 2040

Rystad Energy prevede uno scenario di elevata adozione di veicoli elettrici a livello globale entro il 2030 pari al 72% e vicino al 100% entro il 2040, coerente con uno scenario di riscaldamento globale di 1,6 gradi. Dei 7 milioni di vendite di veicoli elettrici nel 2021, si prevede che il 68% sarà costituito da BEV, mentre il restante 32% da PHEV.

BALZO DI VENDITE A SETTEMBRE

Le vendite di veicoli elettrici hanno continuato la loro traiettoria al rialzo a settembre, con quasi 700.000 unità vendute. I primi 10 paesi in termini di vendite di veicoli elettrici hanno rappresentato l’83% dominante dei volumi globali. Settembre ha segnato il secondo mese consecutivo in cui la quota di mercato dei veicoli elettrici tra le vendite di veicoli ha superato il 10%. Con questo, le vendite totali di veicoli elettrici hanno raggiunto circa 4,72 milioni di veicoli nei primi tre trimestri del 2021.

IL MERCATO TOP È IN CINA

Il rapido tasso di crescita delle vendite di veicoli elettrici in tutto il mondo è in gran parte dovuto alla Cina. Più di 340.000 nuovi veicoli elettrici sono stati venduti nel paese asiatico nel solo settembre 2021, pari a circa la metà delle vendite globali: La quota di mercato dei veicoli elettrici ha raggiunto il 19,5% a settembre. L’anno scorso, le autorità di Pechino hanno annunciato un piano d’azione che mira a una quota del 40% di tutte le vendite di veicoli elettrici, raddoppiando l’obiettivo annunciato in precedenza del 20% entro il 2025.

MURALI (RYSTAD ENERGY): SI PREVEDE UN BOOM NEL QUARTO TRIMESTRE

“Il quarto trimestre di quest’anno è destinato a vedere un enorme aumento del numero di veicoli elettrici venduti, rispecchiando le tendenze del 2019 e del 2020, poiché i produttori di auto elettriche come Tesla tendono tradizionalmente a spingere al massimo le consegne alla fine dell’anno. Inoltre, ci si aspetta che gli acquirenti cerchino di sfruttare gli incentivi governativi prima che inizino a essere eliminati gradualmente a causa della forte adozione da parte del mercato dei veicoli elettrici”, afferma Abhishek Murali, analista della transizione energetica con Rystad Energy.

COME STANNO GLI ALTRI PAESI

Anche se la Cina sta trainando i numeri globali, molti altri paesi stanno registrando alti tassi di adozione dei veicoli elettrici. La Norvegia, per esempio, continu a spingere verso il suo obiettivo del 100% di veicoli a zero emissioni, con la quota di mercato che ha superato il 90% di tutti i veicoli venduti nel mese di settembre. Inoltre, mentre Tesla rimane il produttore più venduto, le aziende automobilistiche cinesi si stanno muovendo coraggiosamente nel mercato, con Xiaopeng che ha lanciato nuovi modelli come la P7 e la NIO che sta lanciando il modello ES8.

L’EUROPA

La Germania ha venduto più veicoli elettrici in Europa a settembre, registrando 56.000 vendite. Il settore ha anche rappresentato il 30% della quota di mercato tedesco, mentre la percentuale di vendite di veicoli a benzina è rimasta al 38%.

La Francia ha preso il secondo posto in Europa, con quasi 29.000 veicoli elettrici venduti, e si avvicina a raggiungere il suo obiettivo del 2022 di 1 milione di vendite totali di veicoli elettrici. Il governo francese ha ritardato il suo piano per ridurre le sovvenzioni su BEV e PHEV da gennaio del prossimo anno, estendendole di sei mesi fino a luglio 2022.

L’ITALIA

A ottobre, si legge dai dati Motus-e, si prosegue con un numero di immatricolazioni di auto BEV elevato (auto elettriche a batteria) con 7.108 unità, cresciute del 145,78% rispetto ad ottobre dello scorso anno. Inoltre, le PEV (le Plug-in Electric Vehicle, somma di BEV e PHEV) sono cresciute del 87,59%, con 12.285 unità, di cui 5.177 PHEV (ibride plug-in), che crescono del 41,56% rispetto alle vendite registrate ad ottobre dell’anno scorso. La quota di mercato delle PEV rimane a livelli paragonabili a quelli dello scorso mese (da record) con il 12,17% (rispettivamente 7.0% BEV e 5,1%PHEV), complice un total market davvero basso. Il progressivo da inizio anno registra un totale di 112,353 auto elettriche vendute, di cui 54.160 Bev e 58.193 Phev.

SVEZIA E REGNO UNITO

La Svezia è un altro paese che ha registrato un forte aumento del numero di vendite di veicoli elettrici durante il mese di settembre, raggiungendo 12.264 unità. Il paese scandinavo ha visto la quota di mercato EV superare il 50% per la prima volta, in quanto i BEV e i PHEV hanno superato i veicoli a benzina e diesel.

Il Regno Unito, che ha sofferto una carenza di benzina negli ultimi mesi, ha visto una crescita della quota di mercato EV, toccando il 22% delle vendite di veicoli. In vista della sua mossa di vietare i veicoli non elettrici/non ibridi nel 2030, il governo ha anche annunciato un requisito per le case automobilistiche locali di vendere una percentuale crescente di veicoli a zero emissioni ogni anno.

GLI USA

Anche gli Stati Uniti hanno visto una crescita consistente nelle vendite di veicoli elettrici a settembre, registrando una quota di mercato del 4,4%. Il presidente Joe Biden ha annunciato il quadro Build Back Better per fornire risparmi nei costi energetici. In questo quadro, il credito d’imposta per i veicoli elettrici abbasserà il costo di quelli prodotti localmente di 12.500 dollari per le famiglie della classe media.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore