Scenari

Il Sud Sudan lancia il primo round di licenze petrolifere

sud Sudan

Il Ministero del Petrolio del Sud Sudan ha lanciato il suo primo round di licenze petrolifere. Cinque i blocchi disponibili. Tutti i dettagli.

Il Ministero del Petrolio della Repubblica del Sud Sudan ha annunciato il lancio del primo Oil Licensing Round, ovvero del primo round di licenze petrolifere. In questo modo il Paese spera di attrarre l’interesse di operatori esteri esperti.

IL ROUND

Circa il 90% delle riserve del Sud Sudan sono inesplorate. Ed è per questo che il Paese ha lanciato un round di licenze: si chiuderà il 23 agosto e tutti gli offerenti sono invitati a registrare il loro interesse su www.southsudanlicensinground.com .

I BLOCCHI

Nell’ambito del primo round di licenze, il paese offre i blocchi A2, A5, B1, B4 e D2. I blocchi vanno da 4.000 a 25.000 km quadrati.

ATTRARRE INVESTITORI

Il round, spera il Sud Sudan, potrebbe essere “dare il bentornato a partner e operatori esperti a seguito di progressi significativi nel ritorno alla pace e alla stabilità”, ha affermato.

PRODUZIONE ED ESPLORAZIONE: LE ATTIVITA’ ATTUALI

Attualmente ci sono tre consorzi che operano blocchi di produzione in Sud Sudan, con altre quattro società di esplorazione petrolifera che hanno acquisito contratti di condivisione della produzione.

Ecco la suddivisione dei blocchi:

Produzione:

Blocco 3 e 7 – DAR Petroleum Operating Company : China National Petroleum Corporation, Petronas, Nile Petroleum Corporation (8% di capitale

Blocco 1, 2 e 4 – Greater Pioneer Operating Company : China National Petroleum Corporation, Petronas, Nile Petroleum Corporation (5% di capitale)

Blocco 5A – Sudd Petroleum Operating Company : Petronas, Nile Petroleum Corporation (8% di capitale)

Esplorazione

Blocco B3 – Oranto Petroleum, Nile Petroleum Corporation (10% di capitale)

Blocco 5B – Ascom, Nile Petroleum Corporation (10% di capitale)

Blocco B2- Fondo strategico per il carburante, Nile Petroleum Corporation (10% di capitale)