Scenari

Nelle campagne indiane cresce la domanda di idrocarburi

guyana petrolio

Due dei principali distributori di carburante in India vogliono aprire più stazioni di servizio nelle zone rurali, visti i livelli della domanda

Bharat Petroleum e Hindustan Petroleum, due dei principali distributori di carburante in India – il terzo maggiore consumatore di petrolio al mondo –, hanno detto di voler aumentare la quota di stazioni di servizio presenti nelle vaste aree rurali del paese nel 2021.

L’IMPORTANZA DELLE AREE RURALI

Sono dichiarazioni che dimostrano la crescente importanza di queste zone. La cui economia, secondo Bloomberg, è stata toccata solo relativamente dalla pandemia di coronavirus: mentre i lockdown hanno avuto un impatto maggiore sulle grandi aree urbane, nelle cittadine più piccole e nei villaggi rurali gran parte delle persone hanno continuato le loro attività con meno restrizioni effettive. Un buon raccolto agricolo e i piani di ripresa elaborati dal governo dovrebbero inoltre aumentare le risorse a disposizione di contadini e lavoratori delle aree rurali.

AUMENTO DELLA DOMANDA NELLE CAMPAGNE

Il presidente di Hindustan Petroleum, Mukesh Kumar Surana, ha detto che “mentre le città di primo livello si stanno saturando, la domanda sta aumentando nelle aree rurali”. Le nuove stazioni di servizio che la società ha intenzione di aprire saranno “senza alcun dubbio” posizionate anche nelle campagne e nelle cittadine.

Le zone rurali hanno avuto un ruolo particolarmente rilevante – e positivo – negli ultimi bilanci del produttore automobilistico indiano Mahindra & Mahindra, vista la forte domanda di trattori e macchine agricole. Neeraj Akhoury, amministratore delegato di Ambuja Cements, una delle principali aziende indiane che producono cemento, ha detto che l’India rurale continua a rendere più di quella urbana.

LE STAZIONI DI SERVIZIO NELLE CAMPAGNE

Bharat Petroleum e Hindustan Petroleum, assieme ad Indian Oil Corporation, rappresentano oltre il 90 per cento delle vendite di carburante in India. Lo scorso gennaio la quota di stazioni di servizio presenti nelle aree rurali del paese è arrivata al 26,8 per cento, due punti percentuali in più rispetto all’anno prima.

IL GASOLIO E IL SETTORE AGRICOLO

Il gasolio è il derivato del greggio più utilizzato in India, e vale da solo circa il 40 per cento del carburante consumato nel paese. Il settore agricolo è il secondo principale utilizzatore di gasolio, dopo quello dei trasporti.

IL RITARDO DI BHARAT PETROLEUM

Nel 2020 Bharat Petroleum ha aperto 2212 stazioni di rifornimento, di cui due terzi situate in aree rurali. L’azienda ha ammesso di non avere una presente forte in queste zone rispetto ai suoi concorrenti, “e questo ha avuto un impatto su di noi in tempi di COVID”.