Territori

Italgas gaserà la Sardegna con il fondo Marguerite II

Marguerite II acquisirà il 48,15% del capitale sociale di Medea e di Medea Newco, società in cui Italgas ha fatto progressivamente confluire tutti i propri asset in Sardegna

Italgas e Marguerite uniscono le forze. In nome della sostenibilità e di un futuro più efficiente e green per la Sardegna. Anche il fondo infrastrutturale europeo Marguerite II, infatti, parteciperà al progetto di Italgas per lo sviluppo di reti di distribuzione del gas naturale in Sardegna.

L’ACCORDO CON MEDEA

L’ingresso di Marguerite avverrà attraverso un accordo nell’azionariato di Medea e di Medea Newco, società in cui Italgas ha fatto progressivamente confluire tutti i propri asset in Sardegna.

Il valore attribuito al 100% degli asset detenuti da Medea, al 31 dicembre 2018 è di 91,2 milioni di euro, a cui va aggiunto il valore delle acquisizioni effettuate nel corso del 2019 del ramo d’azienda di Isgas, titolare delle concessioni per la distribuzione del gas nei comuni di Cagliari, Nuoro e Oristano.

QUASI LA META’ DEL CAPITALE

Marguerite II, fondo partecipato dalla BEI e da alcuni dei principali istituti europei di promozione nazionale (l’italiana Cassa Depositi e Prestiti, la francese Caisse des Dépôts Group, la polacca BGK, la tedesca KfW e la spagnola ICO), acquisirà il 48,15% del capitale sociale di Medea e di Medea Newco, ramo d’azienda relativo alle attività di vendita.

L’INVESTIMENTO

E’ programmato un investimento iniziale di circa 25 milioni di euro e successivi aumenti di capitale per complessivi 44 milioni di euro circa destinati a finanziare pro-quota gli investimenti previsti per l’isola dal Piano Industriale Italgas 2019-2025.

IL FONDO MARGUERITE II

Marguerite II è un fondo lanciato nel 2017 per sostenere lo sviluppo dei progetti nei settori dell’energia, delle rinnovabili, dei trasporti e delle infrastrutture digitali, contribuendo all’attuazione delle principali politiche comunitarie in materia di cambiamenti climatici, sicurezza energetica e reti transeuropee.

IL GRUPPO MEDEA

Medea serve 45.000 clienti, alimentati a gpl, e ha in corso la realizzazione delle reti di distribuzione cittadine del gas in 10 bacini sui 19 totali in concessione. In vista dell’introduzione del gas naturale, Medea ha avviato lo scorporo del ramo d’azienda relativo alle attività di vendita e il suo conferimento a un distinto soggetto societario, provvisoriamente denominato Medea Newco.