Territori

La centrale nucleare di Brennilis non sarà smantellata prima del 2038

nucleare

Ci vorranno almeno 17 anni di lavoro e tre anni di preparazione preliminare per smantellare la centrale nucleare di Brennilis


Bisognerà attendere a lungo, almeno altri 17 anni di lavoro e altri tre anni di preparazione preliminare, per smantellare la centrale nucleare si Brennilis, nel Finistère. Secondo Armelle Huruguen, presidente del Local Information Committee (CLI), che segue le fasi di disattivazione dell’impianto sui monti  d’Arrée, in Bretagna, EDF avanza “con cautela” e “passo dopo passo” per lo smantellamento .

“EDF ha appena annunciato che avrà ancora bisogno di 17 anni di lavoro “, spiega Armelle Huruguen, “più tre anni di preparazione”: lo smantellamento completo non sarà quindi teoricamente completato prima del 2038. Entrata in servizio nel 1967, la centrale ha prodotto energia elettrica fino al 1985. È l’unico prototipo della filiera ad acqua pesante, abbandonato a vantaggio dei reattori ad acqua pressurizzata, che formano la totalità dei 58 impianti di Edf in servizio.

Il costo dello smantellamento è di 482 milioni di euro ed EDF presenterà richiesta per l’inizio dei lavori entro il 31 luglio. La procedura di approvazione richiederà tre anni, compresa un’inchiesta pubblica.