skip to Main Content

Mite, ecco i compensi per i componenti della Commissione Pnrr-Pniec

Pniec

Il Ministro Cingolani ha definito con decreto i compensi erogati a titolo di trattamento accessorio al netto dei rimborsi, se dovuti

Il ministero per la Transizione ecologica (Mite) ha definito con decreto firmato dal Ministro Cingolani i compensi della commissione tecnica Pnrr-Pniec. I compensi, si legge nel testo datato 3 settembre, “sono erogati a titolo di trattamento accessorio al netto dei rimborsi, se dovuti. Spetta ai componenti della Commissione un compenso accessorio annuo onnicomprensivo, ivi inclusi gli oneri riflessi a carico dell’Amministrazione pubblica, di importo pari al 50% dell’ammontare delle tariffe versate all’entrata del bilancio dello Stato nell’anno precedente, applicate ai proponenti per la copertura dei costi sopportati dall’autorità competente per l’organizzazione e lo svolgimento delle attività istruttorie, di monitoraggio e controllo relative ai procedimenti di valutazione ambientale”.

In sede di prima applicazione il compenso “è determinato tenendo conto dell’ammontare delle tariffe versate entro il 31 dicembre 2021 all’entrata del bilancio dello Stato, applicate ai proponenti per la copertura dei costi sopportati dall’autorità competente per l’organizzazione e lo svolgimento delle attività istruttorie, di monitoraggio e controllo relative ai procedimenti di valutazione ambientale”.

IL CALCOLO DEI COMPENSI

Secondo il decreto “il 25% del compenso” “è ripartito proporzionalmente tra i componenti della Commissione tecnica Pnrr-Pniec in ragione della responsabilità assunta da ciascun componente”. La tabella prevede al presidente una quota del 3,26%, al coordinatore delle sottocommissioni il 2,86% e al membro della commissione il 2,46%. “Il pagamento dei compensi previsti dal precedente comma è effettuato entro il 30 giugno dell’anno in corso”.

“Il 75% del compenso “è ripartito proporzionalmente tra i componenti della Commissione tecnica PNRR-PNIEC in ragione della responsabilità assunta da ciascun componente e dei compiti effettivamente svolti. Per ogni procedimento effettivamente concluso dalla Commissione tecnica PNRR-PNIEC è attribuito un punteggio” secondo una tabella con dei punteggi specifici. Per la Via: verifica di assoggettabilità e procedura preliminare 4 punti, istruttoria 8 punti, verifica di ottemperanza, parere tecnico, parere tecnico Pue, revisione atto amministrativo 3 punti. Per la Vas: verifica di assoggettabilità 4 punti, Istruttoria 8 punti, parere tecnico, parere tecnico direttiva 2001/42/Ce, Revisione atto amministrativo 3 punti. Infine “la somma dei punteggi attribuiti per i procedimenti conclusi nell’anno solare di attività determina la fascia relativa ai compiti istruttori effettivamente svolti dalla Commissione tecnica PNRR-PNIEC”. In ogni caso il compenso accessorio “Non può superare l’importo di 6000 euro”.

QUI IL DECRETO INTEGRALE

 

Back To Top