Advertisement vai al contenuto principale
Monterotondo Biancane

Monterotondo Marittimo, un paesino alimentato dalla geotermia

Soffioni boraciferi, fumarole e vecchi geyser: ecco Monterotondo Marittimo, il paesino toscano che ricorda l’Islanda

Si chiama Monterotondo Marittimo ed è un piccolo paesino toscano nella provincia di Grosseto alimentato completamente dalla geotermia: soffioni boraciferi, fumarole e vecchi geyser caratterizzano questa piccola cittadina che tanto ricorda l’Islanda.

La geotermia, una forma di energia sfruttabile che deriva dal calore presente negli strati più profondi della crosta terrestre, alimenta il caseificio, il birrificio e le aziende agricole del Paese.

LE BIANCANE

Nelle Biancane, località che prendono il nome dal loro aspetto caratterizzato dalla presenza di minerale gessoso che conferisce all’area la tipica colorazione biancastra, date da emissioni di vapore d’acqua ad alta temperatura utilizzata come fonte energetica grazie ai soffioni boraciferi, getti di vapore dal terreno asciutto localmente detti anche ‘fumacchi’ La temperatura del vapore in profondità raggiunge, e supera talvolta, i 200° C; in superficie a fatica tocca i 100° C

MENO EMISSIONI E MENO COSTI

L’energia rinnovabile salva le aziende e le case di questo pezzo di Toscana. Grazie alla geotermia, le aziende sono riuscite ad abbattere i costi e le emissioni di CO2.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Torna su