skip to Main Content

Motori a idrogeno per competere con i camion diesel entro il 2030

Idrogeno

Nessun futuro per il diesel nel trasporto terrestre ha affermato il capo ingegneria della statuniense Cummins che produce 1,3 milioni di motori a combustione interna all’anno

I camion a celle di combustibile a idrogeno potrebbero competere con i veicoli con motore diesel prima del 2030. Lo ha detto a S&P Global Platts il capo ingegneria energetica del produttore di motori e generatori Cummins, Jonathan Wood.

IN CALO I COSTI TOTALI DI PROPRIETA’

Il calo dei costi dell’idrogeno rinnovabile e della produzione di celle a combustibile sta riducendo il costo totale di proprietà (TCO) dei camion elettrici a celle a combustibile, ha dichiarato Wood. “Pensiamo che verso la fine di questo decennio ci avvicineremo alla parità di TCO con un motore diesel. Dipenderà dalla regione, dipenderà dall’applicazione e dal prezzo dell’elettricità ma questo è il periodo di tempo in cui pensiamo che ci avvicineremo a una riduzione del TCO”.

NESSUNA POSSIBILITA’ PER IL DIESEL

Wood ha affermato che il futuro del trasporto terrestre pesante sarà la cella a combustibile a idrogeno o l’elettricità a batteria e che di sicuro il diesel non farà parte del futuro mix energetico in questo segmento.

Cummins, con sede negli Stati Uniti, produce 1,3 milioni di motori a combustione interna all’anno, con i volumi attuali che offrono un grande vantaggio di prezzo rispetto ai camion diesel. “Se gestisci un veicolo commerciale, i due maggiori costi del costo totale di proprietà sono il prezzo del carburante e il conducente”, ha affermato Wood.

L’ELETTRICO DOMINERA’ NEI CENTRI URBANI

“Nei trasporti pesanti, pensiamo che l’idrogeno dominerà perché hai facilità di rifornimento, ha flessibilità di gamma, flessibilità del ciclo di lavoro e alti livelli di efficienza dalla cella a combustibile stessa”, ha aggiunto il manager di Cummins. Tuttavia, le soluzioni elettriche a batteria per il trasporto pesante potrebbero dominare nei centri urbani dove un sistema di ricarica centralizzato e percorsi fissi hanno reso l’infrastruttura della batteria più facile da gestire.

live
Back To Top