Scenari

Nigeria, parecchi interrogativi sulla nuova legge per lo sfruttamento petrolifero

Nigeria

Il parlamento della Nigeria prevede di approvare la nuova legge nel primo trimestre del 2021.

La Nigeria potrebbe perdere fino al 38% della sua produzione di petrolio in acque profonde secondo i termini previsti nel nuovo disegno di legge sull’industria petrolifera. Lo riferisce il quotidiano nigeriano Punch, aggiungendo che ciò potrebbe accadere entro il 2025. Inoltre, l’industria potrebbe perdere quasi un terzo del suo potenziale di produzione in acque profonde entro il 2030 sempre a causa del disegno di legge.

NEL PRIMO TRIMESTRE 2021 LA NUOVA LEGISLAZIONE

Il tanto atteso atto legislativo, in gestazione dal 2008, dovrebbe sostituire una raccolta di oltre una dozzina di leggi e regolamenti separati. Il parlamento del paese prevede di approvare la nuova legge nel primo trimestre del 2021.

Tuttavia, secondo l’industria di settore, il disegno di legge nella sua forma attuale danneggerà piuttosto che aiutare la produzione di petrolio della Nigeria.

PARECCHI INTERROGATIVI

“L’attuale proposta non migliora l’ambiente di investimento per i nuovi progetti FID (decisioni finali di investimento) da prendere”, hanno affermato i produttori di petrolio del paese in un documento citato da Punch -. Con il giusto quadro fiscale, gli operatori potrebbero investire altri circa 9 miliardi di dollari in progetti in acque profonde per far crescere lo sviluppo di petrolio e gas in Nigeria con conseguenti benefici per la nazione”, ha affermato il gruppo, che comprende compagnie petrolifere e del gas locali e straniere.

L’attuale proposta, a loro dire, non conterrebbe un quadro normativo adeguato, lasciando spazio aperto a problemi quali gli aspetti fiscali, i costi, le controversie contrattuali e così che , ha avvertito Punch sempre citando il report, potrebbero aumentare i rischi per gli investitori impedendo nuovi investimenti.

La Nigeria è il più grande produttore di petrolio dell’Africa, ma la sua ricchezza di petrolio è stata una maledizione. La corruzione e i danni ambientali hanno afflitto la storia del petrolio della Nigeria per decenni. Il disegno di legge sull’industria petrolifera ha lo scopo di risolvere la maggior parte dei problemi del settore e portare più soldi dal suo sfruttamento modificando il regime dei diritti e i modelli di accordo di condivisione della produzione. Sulla base delle lamentele del settore, sembra che il disegno di legge sia destinato a dare maggiori benefici allo stato ma a spese del settore, il che potrebbe non essere la decisione più sostenibile e reciprocamente vantaggiosa.