Sostenibilità

Cosa pensa Novelis su riciclo dell’alluminio e circolarità

riciclo alluminio

Il riciclo dei 45 miliardi di lattine di alluminio non recuperati ogni anno permetterebbe di evitare emissioni di 5 milioni di tonnellate di gas serra

Steve Fisher, amministratore delegato di Novelis – sussidiaria americana della compagnia indiana Hindalco e maggiore produttrice di alluminio riciclato al mondo – ha detto che il tasso medio di riciclo dell’alluminio è in calo in mercati come quello statunitense.

COSA DEVONO FARE LE INDUSTRIE DI ALLUMINIO E PLASTICA

I settori dell’alluminio e della plastica, sostiene Fisher, devono fare di più per la transizione verso l’economia circolare, quel modello economico che mira ad essere maggiormente sostenibile attraverso il riutilizzo di quei materiali oggi considerati “di scarto”. È un sistema sul quale l’Unione europea sta puntando molto; proprio l’Italia – secondo un rapporto di ENEA relativo al 2019 – è prima in Europa per indice di circolarità.

“RISPARMI” PER 5 MILIONI DI TONNELLATE DI GAS SERRA

Secondo Fisher, la raccolta e il riutilizzo dei 45 miliardi di lattine all’anno che non vengono riciclate permetterebbe di evitare di immettere nell’atmosfera 5 milioni di tonnellate di gas serra: si potrebbe ottenere lo stesso risultato togliendo un milione di veicoli dalle strade.

LE FILIERE AUTOMOBILISTICHE

Proprio in riferimento al settore automobilistico, Fisher menziona la produzione dei pickup Ford F-150 (che richiede grandi quantità di alluminio) e i cambiamenti che questa imprimerà alla filiera del riciclo per quanto riguarda la capacità di separare i vari materiali nelle leghe di alluminio.

PROGETTAZIONE CIRCOLARE

C’è “tanto lavoro da fare”, dice Fisher, prima che l’industria inizi a progettare i propri prodotti in un’ottica circolare e non lineare.