Scenari

Nucleare, Hitachi pronta a cancellare impianto ad Anglesey

corea nucleare

Sono ancora in corso colloqui tripartiti tra l’azienda e i governi britannico e giapponese

Sorgono nuovi dubbi sul proseguimento del programma nucleare del Regno Unito dopo il rapporto dell’azienda giapponese Hitachi che sta prendendo seriamente in considerazione l’ipotesi di tagliare la costruzione dell’impianto che avrebbe dovuto essere costruito in Galles.

SI TRATTA DEL REATTORE DI REATTORE DI WYLFA NEWYDD DA 2,9 GW

Nucleare BangladeshLa centrale nucleare da 2,9 GW del conglomerato giapponese ad Anglesey è la seconda in linea di esecuzione che avrebbe dovuto essere realizzata nel Regno Unito secondo i piani governativi, dopo l’impianto da 3,2 GW di Hinkley Point C in carico a EDF Energy nel Somerset. A svelare i piani nipponici, secondo quanto riferisce The Guardian, è stata la rete televisiva giapponese Asahi secondo la quale il progetto del reattore di Wylfa Newydd potrebbe essere abbandonato. Una decisione potrebbe essere presa martedì prossimo durante la riunione del consiglio di amministrazione della multinazionale giapponese.

HITACHI NON TROVA INVESTITORI DISPOSTI A FINANZIARE L’IMPIANTO

La cancellazione dei lavori della centrale elettrica comporterebbe per Hitachi la necessità di ammortizzare un investimento di quasi 2 miliardi di sterline nel progetto. Hiroaki Nakanishi, presidente del consiglio di amministrazione dell’azienda nipponica ha ammesso la scorsa settimana che la società sta lottando per trovare investitori disposti a finanziare l’impianto. Hitachi si trova di fronte a “una situazione estremamente grave”, ha ammesso. Se il progetto Wylfa dovesse fallire, sarebbe un duro colpo per le speranze del Regno Unito di realizzare una nuova “flotta” di centrali nucleari per raggiungere i suoi obiettivi nelle emissioni di Co2 e colmare il vuoto energetico creato dalla messa in pensione delle vecchie centrali a carbone e nucleari. Recentemente anche Toshiba non è riuscita a trovare un acquirente per il progetto Moorside di una nuova centrale nucleare in Cumbria. Tuttavia, ammette The Guardian “sarebbe sorprendente se Hitachi staccasse la spina a Wylfa in questa fase. Sono ancora in corso colloqui tripartiti tra l’azienda e i governi britannico e giapponese”.