Energie del futuro

Nucleare, EDF taglia i target di produzione per il 2020

nucleare

A modificare le stime è stato un pesante programma di manutenzione che prevede perdite tra 20 e 30 TWh all’anno per il nucleare transalpino

L’operatore nucleare francese EDF ha fissato l’obiettivo di produzione nucleare francese per il 2020 ad un range compreso tra 375 e 390 TWh dopo il 2019 la produzione è scesa ad un minimo quasi record di 379,5 TWh. Solo un anno fa EDF prevedeva numeri sui 395 TWh per il 2019 e il 2020.

PESA IL PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

A modificare le stime, ha riferito la stessa azienda transalpina secondo quanto riportato da S&P Global Platts, è stato un pesante programma di manutenzione che comprende sei revisioni decennali e altri vincoli destinati ad influenzare la flotta dei 58 reattori francesi con perdite tra 20 e 30 TWh all’anno.

“Per il 2020 e gli anni successivi, la durata della manutenzione programmata sarà adeguata per tenere conto del feedback dell’anno precedente in un livello di incertezza che comporta una manutenzione particolarmente densa e complessa”, ha ammesso EDF.

A BREVE IN PENSIONE LA CENTRALE DI FESSENHEIM

La più vecchia centrale nucleare francese (1,8 GW Fessenheim), inoltre, è destinata a chiudere (reattore 1 il 22 febbraio, reattore 2 il 30 giugno), mentre l’avvio del nuovo EPR di Flamanville da 1,6 GW è stato di nuovo rimandato, questa volta al 2023.

Nel 2019, la disponibilità nucleare francese è scesa a un minimo del 68,6% dal 71,1% del 2018. Per manutenzione sono ancora fuori gioco cinque reattori su sette in programma. Per il 2020 sono sei le centrali che verranno controllate, 19 avranno un semplice “fermo annuale” per il rifornimento, rispetto alle 15 del 2019 e 20 saranno oggetto di manutenzioni annuali più approfondite rispetto alle 22 del 2019.

PREZZI NUCLEARI PIÙ ELEVATI

I prezzi medi di produzione da nucleare sono aumentati da 40 euro/MWh del 2018 a 43 euro/MWh del 2019 fino ai 46 euro/MWh nel 2020, sulla base di un volume nozionale di produzione a costo fisso di 420 TWh/anno in Francia.

Per il 2020, EDF ha venduto 126,2 TWh sotto l’ARENH (prezzo regolamentato per il nucleare), di cui 26,2 TWh hanno rappresentato perdite di rete con il meccanismo limitato a 100 TWh di vendite al prezzo di 42 euro/MWh.