skip to Main Content

Open-es, la piattaforma aperta a tutte le imprese per un ecosistema sostenibile

Open-es

Open-es unisce fornitori, clienti, banche e istituzioni in un percorso comune di crescita e collaborazione sulle dimensioni della sostenibilità

Riduzione dell’impatto ambientale e decarbonizzazione sono gli obiettivi che le aziende europee stanno cercando di raggiungere nell’ottica della transizione ecologica: un obiettivo comune che non per forza va conseguito ognuno per sé ma che si può realizzare grazie anche alla cooperazione e al dialogo. Lo dimostra Open-es, l’iniziativa di sistema che unisce fornitori, clienti, banche e istituzioni in un percorso comune di crescita e collaborazione sulle dimensioni della sostenibilità.

COS’È OPEN-ES

Al momento la community Open-es conta più di 3000 imprese presenti in 69 paese e attive in 60 settori, PMI e grandi player che hanno aderito all’iniziativa per promuovere la sostenibilità lungo le filiere. Per collaborare allo sviluppo e all’evoluzione della piattaforma, si sono inoltre recentemente uniti nuovi Partner come Illimity Bank, il gruppo bancario ad alto tasso tecnologico fondato e guidato da Corrado Passera, e Accenture, multinazionale nel settore della consulenza per affrontare e risolvere le sfide più impegnative della sostenibilità.

I NUOVI PARTNER: ILLIMITY BANK E ACCENTURE

Illimity Bank, offrirà servizi e prodotti finanziari che possano incentivare e supportare i piani di crescita sostenibile delle imprese, mettendo a disposizione soluzioni di credito plasmate in funzione delle metriche ESG, quale fattore rilevante per l’ottenimento del finanziamento. Accenture contribuirà alla crescita di Open-es con le proprie competenze e l’esperienza in ogni settore produttivo sia a livello nazionale che globale, collaborando con le imprese e offrendo prodotti e servizi che abilitino concretamente lo sviluppo sostenibile e la decarbonizzazione.

Accenture ed illimity Bank si aggiungono così all’iniziativa lanciata a Marzo 2021 da Eni in collaborazione con Boston Consulting Group (BCG) e Google Cloud, alleanza a cui hanno già aderito importanti realtà del tessuto industriale italiano ed internazionale come WeBuild, Snam, Saipem,.Baker Hughes, Rina, con il coinvolgimento dei propri fornitori per una crescita sulle performance ESG.

L’HUB DI SVILUPPO DI OPEN-ES

Lo sviluppo sostenibile e la relativa trasformazione industriale rappresentano una grande sfida ed opportunità per l’intero ecosistema delle imprese, sempre più consapevoli di quanto sia importante investire in sostenibilità e dei vantaggi che ne derivano. Con una veste digitale, semplice e intuitiva, Open-es offre un supporto reale, focalizzandosi sui piani di crescita per le aziende e creando sinergie e opportunità per l’intero sistema imprenditoriale. A questo scopo da ottobre la piattaforma si è arricchita di una nuova e fondamentale area, l’Hub di Sviluppo, dove le imprese della community possono individuare servizi e prodotti a supporto del loro percorso di miglioramento delle performance ESG: Corsi e moduli formativi per i dipendenti, per ampliare le competenze e migliorare i comportamenti sostenibili in azienda; Servizi e strumenti per misurare l’impatto ambientale e quantificare il grado di sostenibilità di una impresa; Supporto per definire e implementare un piano d’azione che coniuga sostenibilità e business; Prodotti e servizi per comunicare efficacemente il proprio impegno in ambito sostenibilità e rafforzare il proprio posizionamento sul mercato; Servizi di verifica e certificazione dei dati di sostenibilità.

In questa prima fase pilota dell’Hub di Sviluppo, sono stati coinvolti i player di mercato che, rispondendo alla call to action già avviata negli scorsi mesi, hanno presentato soluzioni che rispondono pienamente a queste esigenze: ESG Academy, KPMG, Circularity, P4I, ESGeo e Rina.

L’osservatorio costantemente attivo, sui fabbisogni e principali gap diffusi nel mercato e sull’efficacia dei servizi presenti nell’Hub di Sviluppo, ha una particolare attenzione alle esigenze delle piccole e medie imprese, e sarà utilizzato per individuate nuove aree di miglioramento e soluzioni concrete per supportare l’intero ecosistema imprenditoriale nel percorso di crescita, trasformazione circolare e sviluppo sostenibile.

I QUATTRO PILASTRI DI OPEN-ES

Un percorso che vuole essere comune e non competitivo, basato sui quattro pilastri delle Stakeholder Capitalism Metrics e cioè attenzione al pianeta, alle persone, alla prosperità economica e ai princìpi di governance aziendale. I principi cioè dell’ESG (ambientali, sociali e di governance aziendali) indicate dal World Economic Forum e dall’International Business Council (Ibc) a cui nel gennaio 2021 a Ginevra, hanno aderito i leader di 61 aziende globali.

Open-es con un approccio concreto favorisce la centralità dell’informazione e la collaborazione tra diverse realtà imprenditoriali, incentivando principi di economia circolare e sviluppo sostenibile lungo l’intera catena del valore. La piattaforma è aperta a tutti coloro che vogliono contribuire alla sostenibilità e utilizzando metodi propri dei social network, come le interazioni tra partecipanti e tecniche di gamification, stimola i comportamenti virtuosi delle imprese.

Insomma, attraverso Open-es, le realtà della community possono creare non solo il proprio profilo di sostenibilità ma anche condividere i propri dati con diversi stakeholder, misurare le performance ESG della propria value chain e offrire le proprie soluzioni per lo sviluppo sostenibile di tutto l’ecosistema imprenditoriale.

live
Back To Top