skip to Main Content
di

Superbonus, Anastasi (M5s): dl antifrodi retroattivo è paralizzante, urge modifica

“Il Superbonus al 110%, nonostante i comprovati effetti benefici sulla nostra economia, sta vivendo una pericolosa fase di incertezza. Non legata solo al “timing” del prolungamento dell’agevolazione per le unità unifamiliari, per le quali il M5s ha già ribadito chiaro e tondo in commissione Industria che serve un’estensione analoga a quella dei condomini, vale a dire fino a tutto il 2023. A complicare il quadro ora contribuisce in maniera decisiva anche il decreto Anti-Frodi, divenuto in vigore da oltre due settimane. Abbiamo accolto con favore il potenziamento delle attività di controllo sulla misura, ma così come sono state formulate esse hanno conseguenze paralizzanti. La retroattività dell’obbligo del visto di conformità e dell’asseverazione della congruità dei costi ha un effetto devastante sui lavori già avviati, nonostante i vari chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate. Migliaia di imprese e di professionisti si sono già fermati in questi giorni, a causa di questo nuovo scenario nel segno dell’incertezza. Come M5s siamo convinti che si debba intervenire, circoscrivendo le nuove procedure esclusivamente agli interventi che hanno preso il via solo successivamente all’emanazione del decreto. Il decreto, come hanno chiesto Ance e altre sigle, va modificato, e in Senato siamo al lavoro per questo. Ci aspettiamo massima convergenza da parte di tutte le forze di maggioranza. Il Superbonus così rischia di finire su un binario morto dopo un solo anno di vita”. Così in una nota il senatore M5s Cristiano Anastasi.

Back To Top