Il fotovoltaico conquista l’Australia

Nonostante le politiche a favore delle fossili, in Australia è boom di fotovoltaico L’Australia scommette sul fotovoltaico. Negli ultimi 11 mesi, infatti, la nazione ha installato più di 1 GW di nuova potenza solare, con una crescita del solare da record, a tutto dispetto delle politiche avviate dal governo Turnbull, che nelle scorse settimane ha definitivamente eliminato il Clean Energy Target (CET),L’Obiettivo di energia pulita, il piano che avrebbe dovuto stimolare nuovi investimenti nella produzione di rinnovabili, inserito nella relazione Finkel quale

13 Dicembre 2017 – Michele Guerriero interviene a Tutta la città ne parla (Rai Radio 3)

13 Dicembre 2017 – il Direttore di Energia Oltre, Michele Guerriero, interverrà in diretta a “Tutta la città ne parla”, programma di Rai Radio 3. Si parlerà di Gas, di approvvigionamenti e delle conseguenze economiche dell’incidente avvenuto nella giornata di ieri in Austria (esplosione al terminal del gas di Baumgarten).  ’hub di Baumgarten, dove si è verificata l’esplosione, è il maggiore hub di gas dell’Austria, situato vicino a Vienna nella regione orientale del Paese,  vicino al confine con la Slovacchia, e provvede

Una nuova piattaforma Ue per “accompagnare” lo stop al carbone

Il nuovo strumento per le regioni in transizione è stata varata alla vigilia del vertice “One Planet” durante il quale la Commissione europea intende ribadire il suo impegno a favore di un politica climatica proattiva e dimostrare che l’Unione europea è un riferimento esemplare nell’azione di lotta contro i cambiamenti climatici.   L’impegno dell’Unione europea verso una transizione energetica “pulita” è “irreversibile e non negoziabile”. Sulla scorta di questo percorso di sostenibilità, la Commissione europea ha lanciato una nuova piattaforma

Energia, società russe pronte a tornare in Libia

Alcune società russe sarebbero pronte a tornare in Libia per nuovi progetti energetici ed industriali    Russia e Libia pronte a collaborare, nuovamente, sul fronte energetico. Meglio, diverse società russe sarebbero pronte a tornare in Libia per nuovi progetti in campo energetico e delle infrastrutture industriali e dei trasporti. Lo avrebbe annunciato il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, al termine del suo incontro a Mosca con l’omologo del governo di accordo nazionale di Tripoli, Mohammed Siala. “Abbiamo esaminato in dettaglio

Gas, è stato di emergenza. Calenda: inaccettabile bloccare Tap

A causa di un incidente al terminal del gas di Baumgarten, nell’Austria orientale, sono stati interrotti i flussi di gas dalla Russia verso l’Italia. Scatta lo stato di emergenza    Un’esplosione è avvenuta questa mattina al terminal del gas di Baumgarten, nell’Austria orientale. Una persona sarebbe morta, altre 18 (secondo i soccorsi) rimaste ferite. Alcune indiscrezioni, riportare da quotidiano austriaco der Standard, invece, parlerebbero di una sessantina di feriti. L’hub di Baumgarten, dove si è verificata l’esplosione, è il maggiore hub di gas dell’Austria, situato vicino

Austria, esplosione al terminal del gas di Baumgarten

Esplosione, per cause ancora ignote, al terminal del gas di  Baumgarten. Una vittima     Un’esplosione è avvenuta questa mattina al terminal del gas di Baumgarten, nell’Austria orientale. A causa dell’incidente, come scrivono i media austriaci, una persona avrebbe perso la vita. Non è ancora chiaro, invece, il numero di feriti. Alcuni media, tra cui l’edizione online del quotidiano der Standard, sarebbero una sessantina. Secondo l’Apa, che cita la Croce rossa, i feriti sarebbero invece diciotto. “L’esplosione e’ avvenuta alle 08:45 ed e’

Arabia Saudita taglia export di petrolio in Asia

Diminuirà di oltre 100.000 barili al giorno l’export di petrolio dell’Arabia Saudita verso l’Asia   Nel mese di gennaio l’Arabia Saudita taglierà l’export di petrolio verso l’Asia per ribilanciare il mercato. Dalla fine del 2016, infatti, periodo in cui l’Opec Plus decise di intervenire, il prezzo del petrolio è cambiato, passando dai 30 dollari al barile di quel tempo agli oltre 60 dollari di oggi. Lo ha dichiarato il portavoce del ministro dell’Energia, spiegando che Saudi Aramco continuerà a mantenere “forniture

Blockchain: l’anello mancante negli investimenti in efficienza energetica

L’efficienza energetica può rappresentare la metà della soluzione per limitare l’aumento delle temperature globali a 2 gradi. Sebbene sia economicamente vantaggiosa, la sua diffusione è ancora ostacolata da diversi fattori Ogni anno vengono spesi qualcosa come 272,8 miliardi di dollari in investimenti riguardanti l’efficienza energetica. Ma secondo i calcoli degli esperti, sfruttare appieno il potenziale di questo settore richiede l’utilizzo di somme maggiori di almeno quattro volte. E il gap ha come conseguenza quella di rallentare la transizione energetica. Pochi

Gas, i prezzi decideranno la domanda

Secondo Nick Butler la domanda di gas è cresciuta meno di quanto di prevedeva. Il futuro della fonte dipenderà dal suo costo   Il gas è un combustibile sicuro ed affidabile, sicuramente più pulito del carbone e del petrolio. Tutte queste caratteristiche lo eleggono, insieme alle rinnovabili, la fonte dei energia del futuro. In un mondo sempre più attento ai cambiamenti climatici, il gas sembra essere la soluzione al riscaldamento globale. Eppure, se è vero che la domanda globale è

Cina, nasce nave da carico elettrica. Trasporterà carbone

Il cantiere navale Guangzhou Shipyard International Co. ha dato alla luce la prima nave da carico green   La Cina e i suoi sforzi per l’abbandono delle fonti fossili in favore dell’elettrificazione hanno portato un nuovo risultato: la prima nave da carico elettrica. La sua creazione si deve al cantiere navale Guangzhou Shipyard International Co. del gruppo China State Shipbuilding Corporation (CSSC) che lo ha prodotto per conto della Guangzhou Ruihua New Energy Electric Boat e proprio in questi giorni si è tenuto

Russia: in funzione l’impianto GNL su penisola Jamal

È entrato in servizio venerdì l’impianto di produzione di gas liquefatto sulla penisola di Jamal, 2.500 km a est di Mosca, a nord del Circolo Polare Artico; da qui saranno immesse sul mercato globale 5,5 milioni di tonnellate di GNL all’anno   Centinaia di lavoratori hanno fatto il giro nel porto di Sabetta per anni, volando con elicotteri dalla terraferma, sperando che la natura aspra gli permettesse di atterrare. Ora hanno finalmente completato il loro lavoro: il progetto di gas

Cambiamenti climatici, si rischia aumento temperature di altri 0,5 gradi

La temperatura globale potrebbe innalzarsi di ulteriori 0,5°C. E gli obiettivi di Parigi sarebbero troppo pochi ambiziosi   Entro la fine del secolo, la temperatura globale potrebbe subire un aumento del 15% rispetto alle previsioni. A lanciare l’allarme è il Canergie Institution for Science, che ha pubblicato uno studio effettuato da Patrick Brown e Ken Caldeira e riportato su Nature. Qualora le probabilità dovessero diventare realtà, ai governi spetterebbe la revisione drastica delle scelte riguardanti i piani di riduzione delle emissioni

Gran Bretagna, i treni viaggeranno ad energia solare

Dal Regno Unito una nuova ricerca sulla solarizzazione dei trasporti che potrebbe presto essere messa in pratica   Arriva dal Regno Unito una ricerca sulla valutazione del potenziale di solarizzazione dei trasporti nazionali. Lo studio ha come focus la fattibilità e la convenienza dell’alimentazione fotovoltaica per i sistemi su rotaia ed è stato fatto dall’Imperial College di Londra in collaborazione con l’ONG 10:10. I ricercatori esprimono positività rispetto alla possibilità di utilizzo della fonte solare per l’alimentazione dei treni del

Stop inquinamento, 13 nuove risoluzione Onu

Sono 13 le risoluzioni non vincolanti approvate da più di 200 paesi riuniti a Nairobi per l’Assemblea ambientale ONU, al fine di contrastare l’inquinamento   Al meeting di Nairobi dell’Assemblea ambientale ONU (Unea) organizzato dall’Une (Programma ambientale delle Nazioni Unite) quasi 200 paesi hanno firmato impegni per contrastare l’inquinamento. E’ il primo passo verso un trattato giuridicamente vincolante, unica forma rilevante per avere garanzie di attuazione. Più di 4 mila capi di stato, ministri, imprenditori e funzionari delle Nazioni Unite,

Milano, ecco il piano per una mobilità sostenibile

Presentato dalla giunta comunale di Milano un piano per il raggiungimento degli obiettivi programmati al vertice delle città C1240 di Parigi   L’obiettivo di Milano è liberarsi delle auto più inquinanti entro il 2030. L’impegno, preso a Parigi nell’ambito del vertice delle città C1240, è stato illustrato in via programmatica alla riunione di giunta dal sindaco Giuseppe Sala e dall’assessore ai trasporti Marco Granelli. Nell’autunno del 2018 sarà vietato l’ingresso alla città ai veicoli euro 3 Diesel ed entro il 2019