26 – 28 Settembre 2017 – Vertice Europeo sul Gas

Si terrà dal 26 al 28 Settembre 2017, nella splendida città di Rotterdam,  l’11° Vertice europeo sul gas e la giornata sul GNL di Platts. Durante la due giorni saranno ospitati più di 150 professionisti del gas, compresi molti dei principali leader del settore, per fornire il loro personale punto di vista sui problemi attuali e quindi la loro visione del futuro del gas all’interno e al di fuori dell’Europa.

Impianti a bioliquidi: le nuove istruzioni del Gse

Il Gestore dei servizi energetici, ha pubblicato le nuove istruzioni operative per i titolari di impianti a bioliquidi In merito alle nuove modalità di restituzione degli incentivi, previste con la legge sulla Concorrenza 124/2017, il Gse ha messo online le istruzioni per i titolari degli impianti che ne volessero usufruire. I titolari di impianti a bioliquidi sostenibili che hanno ottenuto l’incremento previsto dal DL Fare e che volessero usufruire di questa opzione (prevista dalla legge 124 del 2017) devono inviare

Gas, nel risiko mondiale Russia sempre più protagonista

Da Nord Stream 2 a Tap e Tanap, passando per Turkish Stream, Egitto e Cina. Mosca controlla di fatto la stragrande maggioranza delle risorse e le vie di transito ponendosi al centro della scena mondiale   Lo scenario strategico degli approvvigionamenti nel settore gas sembra destinato a cambiare assetto nei prossimi anni. Da un lato, le sanzioni varate dall’Europa contro la Russia hanno creato le condizioni per un riassetto geopolitico e dall’altro la stessa Mosca, viste le difficoltà nei rapporti

Nasce a Dubai la centrale solare più grande del mondo

Il progetto era partito nel 2013, ma adesso è stata avviata la quarta e ultima fase per la realizzazione della centrale solare più grande del mondo   Cina e Arabia Saudita insieme per la realizzazione di uno dei più ambiziosi progetti solari mai concepiti. Un dato esemplificativo: l’altezza del collettore solare sarà di 260 metri, la torre solare più alta mai concepita. Due tecnologie insieme: fotovoltaico e termodinamico che faranno raggiungere alla centrale una potenza che si aggirerà intorno ai

La Germania accelera sull’eolico

Terza asta per eolico on-shore. C’è tempo fino al 2 novembre per presentare le offerte L’Agenzia tedesca Bundesnetzagentur, l’agenzia federale che gestisce diverse reti e infrastrutture (elettricità, gas, ferrovie, ecc.) ha lanciato la terza asta per l’assegnazione di incentivi all’eolico sulla terraferma . Il contingente messo ad asta è pari a 1.000 MW. Le offerte dovranno essere presentate entro il 2 novembre. La base d’asta è di 70 euro MWh, come nelle due precedenti tornate. E’ di pochi giorni fa

La Corte dei Conti europea chiede più impegno sul clima

Più impegno per Clima. A rischio gli obiettivi per il 2030 e il 2050 Non è abbastanza quello che è stato fatto, c’è bisogno di maggiore impegno da parte di tutti per raggiungere gli obiettivi prefissati. Così si espressa la Corte dei Conti europea, in merito ai target stabiliti per la riduzione delle emissioni di gas serra. Ciò che serve secondo la Corte è un maggiore impegno da parte delle istituzioni comunitarie e dagli Stati membri in tutti i settori

Dieselgate, emissioni hanno causato 1.250 morti l’anno in Italia

Il dieselgate ha causato 1.250 morti all’anno in Italia. Elettrico e veicoli a CNG alternative a diesel e benzina  Non si tratta solo di truffa: il dieselgate è qualcosa di molto più importante. Molto più grande: il surplus di emissioni dei veicoli diesel, rispetto a quanto dichiarato dalle case automobilistiche, ha causato in Italia 1.250 morti all’anno. I numeri arrivano dall’ Istituto meteorologico norvegese e dall’istituto internazionale Iiasa, che hanno realizzato uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters da

Energia, per le imprese italiane un pesante fardello. Ma qualcosa si muove

Grazie alla Legge europea 2017 in discussione al Senato sono previste riduzioni degli oneri di sistema per gli energivori, contenendo il peso sui consumatori   Le imprese italiane corrono con un pesante fardello rispetto alle aziende degli altri paesi europei. Colpa di bollette dell’energia troppo alte anche se a pagare sono soprattutto le piccole mentre le grandi aziende e quelle energivore sopportano una percentuale minore degli oneri fiscali e parafiscali. Ma qualcosa sembra muoversi. Il costo dell’energia e il gap con l’Europa

Bangladesh, solare e nucleare per una rivoluzione energetica

Al via la realizzazione delle fondamenta della centrale nucleare Rooppur, in Bangladesh   Mentre stanno per prendere il via i lavori della centrale nucleare Rooppur, finanziati dalla Russia, il Bangladesh punta sul solare per bypassare il problema della rete elettrica e fornire energia alle diverse comunità. Al via lavori per centrale nucleare in Bangladesh Non è certo un nuvoo progetto quello della centrale nucleare del Bangladesh situata presso la città di Rooppur, nel distretto di Pabna, divisione di Rajshahi. Tutto era stato già deciso:

Usa tagliano i costi del fotovoltaico. Con tre anni di anticipo

Sei anni fa gli Usa lanciavano il Sunshot Initiative, il programma pubblico di ricerca per tagliare i costi del fotovoltaico   Obiettivo centrato e con netto anticipo rispetto alle previsioni. Nel 2011, il Department of Energy statunitense (DoE) si era posto l’obiettivo di arrivare ad avere impianti fotovoltaici di grande taglia installati e connessi a meno di 1 $ per watt. E tutto questo entro il 2021. Con tre anni di anticipo l’iniziativa sul solare, voluta dall’ex presidente degli Stati

Sorgenia: inserire il rigassificatore di Gioia Tauro nella Sen

Il progetto Iren di Sorgenia farebbe diventare Gioia Tauro un centro internazionale per l’energia. Chicco Testa, presidente di Sorgenia, intervenendo al convegno “Energia, motore di sviluppo” organizzato dalla Regione Calabria, ha dichiarato che il progetto: “consentirebbe di realizzare a Gioia Tauro un polo industriale con numerosi occupati, un investimento di un miliardo di euro e farebbe di Gioia Tauro un centro internazionale per l’energia e per il metano”. Il Presidente della Regione Calabria,Mario Oliverio , sempre nel corso del convegno

Eolico più economico del nucleare, in Gran Bretagna

I prezzi delle energie rinnovabili stanno diventando sempre più competitivi, al punto che conviene investire su di loro rispetto alle fonti tradizionali. Eolico più economico del nucleare   Nella seconda tornata di aste inglesi per le rinnovabili regolate dai Contracts for Difference (CFD), gli impianti eolici hanno avuto la meglio sul nucleare. Hornsea 2, Moray Offshore Windfarm e il parco Triton Knoll questi i nomi dei grandi impianti marini che hanno accettato di produrre energia a un costo nettamente inferiore

I numeri del conto termico 2.0

47.500 domande di accesso per un totale di circa 172 milioni di incentivi impegnati. Questi i primi dati forniti dal Gestore dei servizi energetici  Il Gse ha aggiornato il Contatore relativo all’andamento delle richieste di incentivi del Conto termico, un meccanismo entrato in vigore il 16 febbraio 2016, che sostiene interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Dal 31 maggio 2016 sono arrivate al Gse circa 47.500 domande, per un totale di 172 milioni

Giacimento Zohr: a dicembre partirà la produzione

Partirà a dicembre la produzione del giacimento Zohr in Egitto. A darne conferma il Ceo di BP, Bob Dudley     Il giacimento di gas “giant” di Zohr in Egitto, a guida Eni, avvierà la produzione quest’anno a dicembre. È quanto ha detto il Ceo di BP, Bob Dudley. Zohr è un enorme giacimento di gas naturale offshore situato nelle acque territoriali egiziane del Mar Mediterraneo. Scoperto nel 2015, appartiene alla società italiana Eni ed è considerato la più grande

Sen 2017: le osservazioni di Elettricità Futura

L’associazione, nata lo scorso aprile dall’integrazione tra Assoelettrica e assoRinnovabili, pone l’accento sulle rinnovabili commentando SEN 2017.   Elettricità Futura, la principale associazione del mondo elettrico italiano, è intervenuta su Sen 2017, il documento sulla strategia energetica nazionale, proposto dal governo in merito ai piani da adottare dopo l’accordo sul clima di Parigi. Nel documento i temi chiave riguardano: aumento della competitività del Paese, allineamento prezzi energetici a quelli europei, miglioramento della sicurezza dell’approvvigionamento e della fornitura, e infine la