Fact checking e fake news

Petrolio: per il Kuwait super-produzione da zona neutrale

petrolio

Arabia Saudita e Kuwait hanno infatti raggiunto un accordo per riprendere la produzione di petrolio dai due giacimenti petroliferi che condividono nella Zona Neutrale

Il Kuwait prevede che la sua quota della produzione di petrolio dalla Zona Neutrale, che condivide con l’Arabia Saudita, sarà di 250.000 barili entro la fine del 2020, quando la produzione riprenderà dopo mezzo decennio di pausa a causa di una disputa tra le parti.

LA VICENDA

Alla fine del 2019, Arabia Saudita e Kuwait hanno infatti raggiunto un accordo per riprendere la produzione di petrolio dai due giacimenti petroliferi che condividono nella Zona Neutrale. La cosiddetta Partitioned Neutral Zone (PNZ) è stata istituita tra Arabia Saudita e Kuwait nel 1922 per risolvere una disputa territoriale tra i due paesi. A partire dal 2015, la capacità di produzione di petrolio nella zona neutrale era pari a 600.000 barili al giorno, equamente divisa tra Kuwait e Arabia Saudita, secondo l’EIA. La produzione dalla zona è stata in media di circa 500.000 barili al giorno prima della chiusura dei due giacimenti petroliferi, Khafji e Wafra, nel periodo 2014-2015.

Le differenze operative e un peggioramento delle relazioni bilaterali hanno portato alla sospensione della produzione nel 2015. Il peggioramento è arrivato quando l’Arabia Saudita ha rinnovato la concessione di Chevron per Wafra. Secondo la parte kuwaitiana, Riad lo avrebbe fatto senza consultarla.

I due paesi hanno ora deciso di riavviare i due giacimenti petroliferi, che potrebbero mettere sul mercato petrolifero ulteriori 500-600.000 barili al giorno.

NESSUN PROBLEMA PER L’ACCORDO OPEC PLUS

“La firma del protocollo d’intesa significa il ritorno della produzione di 250.000 barili al giorno prima della fine del 2020″, ha riferito Reuters al ministro del petrolio kuwaitiano Khaled al-Fadhel. Secondo il ministro, la capacità produttiva aggiuntiva di 250.000 barili al giorno dalla zona neutrale condivisa non avrà alcun impatto sulla conformità del Kuwait ai tagli di produzione in corso nell’ambito dell’accordo Opec Plus.