Fact checking e fake news

Petrolio, le scorte Usa calano. E il prezzo torna a crescere

Le scorte di petrolio Usa calano più del previsto

Torna a crescere il prezzo del petrolio. Il greggio a New York vede la quotazione salire dell’1,03% a 58,68 dollari al barile, sulla scia della diminuzione delle scorte di greggio.

Secondo  i dati diffusi dall’EIA, divisione del Dipartimento dell’Energia americano, le scorte di petrolio  a stelle e strisce, negli ultimi 7 giorni, al  26 luglio 2019 si attestavano a 436,5 MBG, meno 8,5 milioni. Numeri che deludono gli analisti: ci si aspettava un decremento di 2,6 milioni di barili.

Gli stock di distillati hanno registrato una flessione di 0,9 milioni a 135,9 MBG (consensus +1 milione). Restano invariate, invece, le riserve strategiche di petrolio: 644,8 MBG.

Calano anche le scorte di benzin: meno 1,8 milioni, a quota 230,7 MBG (contro previsioni che parlavano di -1,4 milioni).