Efficienza energetica e innovazione

Piattaforme in mare, cosa prevedono le nuove regole per lo smantellamento

piattaforme petrolifere

Cosa prevede il nuovo decreto sullo smantellamento delle piattaforme petrolifere in mare

Nei mari italiani 20 piattaforme petrolifere si avvicinano all’eta pensionistica e tutte e 20 avranno a che fare con nuove regole per lo smantellamento. Dovrebbe essere pubblicato a breve sulla Gazzetta Ufficiale, infatti, il nuovo decreto contenete le linee guida per la dismissione delle piattaforme petrolifere e delle infrastrutture connesse.

In realtà, bisogna ammettere che la chiusura delle piattaforme è sempre stata soggetta a regole rigide. Cosa cambia ora? Semplice, le piattaforme secondo il decreto firmato dal ministro dello Sviluppo economico di concerto con i ministri dell’Ambiente e dei Beni culturali, prevede che le compagnie petrolifere possano individuare “usi alternativi innovativi delle piattaforme”. Le strutture, per esempio, potranno ospitare impianti eolici e/o fotovoltaici continuando a produrre energia.

Sempre secondo il nuovo decreto, le compagnie petrolifere dovranno comunicare entro il mese di marzo di ogni anno quali sono gli impianti da smantellare. Entro giugno, invece, il Ministero dello Sviluppo economico dovrà pubblicare l’elenco completo in cui verranno indicati anche i programmi di riutilizzo.