Sostenibilità

Rinnovabili raggiungono quota record in Germania

Nei primi nove mesi dell’anno a quota di produzione di energia elettrica rinnovabile sul totale della produzione di elettricità ha raggiunto il 38%

La quota di energie rinnovabili sul totale della produzione di elettricità in Germania ha raggiunto un livello record durante i primi nove mesi dell’anno. È quanto emerge da uno studio congiunto pubblicato dal Centro nazionale per la ricerca sull’energia solare e l’idrogeno del Baden-Wuerttemberg (ZSW) e dall’Associazione federale delle industrie dell’energia e dell’acqua (BDEW).

RAGGIUNTA LA MEDIA DEL 38% CON PICCHI DEL 43% A GENNAIO, APRILE E MAGGIO

Secondo lo studio, la quota di produzione di energia elettrica rinnovabile è aumentata di 3 punti percentuali, raggiungendo la media senza precedenti del 38 per cento del totale tra gennaio e settembre. In singoli mesi, come gennaio, aprile e maggio, forti venti e grandi quantità di sole hanno portato a una quota ancora più elevata, fino al 43 per cento.

GENERATI QUASI 170 MILIARDI DI CHILOWATTORA DI ELETTRICITÀ DA FONTI RINNOVABILI DA GENNAIO A SETTEMBRE

ZSW e BDEW hanno stimato che nei primi nove mesi del 2018 sono stati generati quasi 170 miliardi di chilowattora di elettricità da fonti rinnovabili. La maggior parte della produzione è stata fornita da turbine eoliche terrestri con 63 miliardi di kilowattora (più 13 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso), mentre l’energia solare ha toccato i 41 miliardi di kilowattora (più 16 per cento). La biomassa si è classificata al terzo posto (34 miliardi di chilowattora) per la produzione di energia elettrica, precedendo così l’energia idroelettrica (13 miliardi di chilowattora), che ha registrato un calo del dieci per cento nella produzione a causa di una forte siccità estiva in Germania.

CARBONE ANCORA AL TOP CON 172 MILIARDI DI CHILOWATTORA PRODOTTI

Tuttavia, le energie rinnovabili non sono ancora in grado di eguagliare la produzione di energia elettrica delle centrali a carbone che si è attestata a 172 miliardi di chilowattora (meno il 7%). Il gas naturale ha contribuito con 59 miliardi di chilowattora di elettricità tedesca, segnando un calo annuo di quasi l’8%.

KAPFERER (BDEW): C’È ANCORA MOLTO LAVORO DA FARE PRIMA CHE LE RINNOVABILI POSSANO RAGGIUNGERE UNA QUOTA DEL 65%germania

Commentando i risultati, il numero uno di BDEW Stefan Kapferer ha osservato che “c’è ancora molto lavoro da fare prima che le energie rinnovabili possano raggiungere una quota del 65% della produzione totale di elettricità richiesta dal governo federale tedesco al 2030”. Allo stesso tempo, tuttavia, Kapferer ha espresso ottimismo sul fatto che le tecnologie verdi siano “chiaramente sulla corsia di sorpasso”, mentre il contributo delle fonti energetiche convenzionali continua a diminuire. Guardando al futuro, il numero uno di BDEW ha poi esortato il governo a garantire una sufficiente disponibilità di terreni per le turbine eoliche e a promuovere la causa delle grandi reti elettriche di collegamento tra il nord e il sud della Germania, richiamando l’attenzione sulla necessità di “adeguate condizioni quadro per il funzionamento degli impianti di stoccaggio dell’elettricità” nella più grande economia dell’Eurozona.