Scenari

Per l’ex Ilva anticipo al 2023 per la vendita (Ma l’acquirente potrebbe non essere Mittal)

Le notizia direttamente dalla voce dei commissari Ilva in Amministrazione Straordinaria auditi dalla commissione ambiente della Camera

Read More...

Scenari

Ex Ilva, ecco come il piano del governo cerca consensi

Al tavolo della trattativa Ilva ci sono Enrico Laghi, commissario Straordinaria uscente e richiamato pur senza formale incarico, le banche da lui convocate, Lucia Morselli e l’Amministrazione Straordinaria.

Read More...

Scenari

Cosa faranno Snam, Cdp e Arvedi con l’Ilva di Taranto

Le sorti dell’Ilva passano per un’operazione molto complessa con dentro un partner pubblico come Cassa depositi e prestiti, un’azienda controllata dallo Stato come Snam, il gruppo Arvedi di Cremona e Trieste e infine, ancora, ArcelorMittal

Read More...

Fact checking e fake news

Ilva, ArcelorMittal se ne va. I numeri e i dati dell’acciaieria più grande d’Europa

Se lo stabilimento ex Ilva venisse chiuso, con il conseguente azzeramento della produzione di acciaio la perdita sarebbe di circa 24 miliardi di euro secondo un’analisi econometrica dello Svimez

Read More...

Fact checking e fake news

Ambiente: bonifiche industriali ancora ferme

Ad oggi solo su un quarto delle 41 aree Sin sono stati avviati o completati gli interventi di bonifica. Su gli altri due terzi di questi siti, è stato fatto soltanto lo studio preliminare (caratterizzazione). Eppure puntare sulle bonifiche sarebbe un investimento pubblico assai produttivo: stimando in 5 anni i tempi per la conclusione degli interventi a fronte di 10 miliardi di spesa il livello della produzione aumenta di oltre 20 miliardi, innescando 200.000 posti di lavoro in più e

Read More...

Fact checking e fake news

Addendum ambientale Ilva: il piano infinito

Il piano ambientale Ilva è un buco grande nelle politiche dell’attuale governo. Non solo è tuttora nei fatti ancora segreto, ma non vi è alcuna garanzia sulla sua applicazione.

Read More...

Scenari

Ilva. È iniziata l’era ArcelorMittal Italia

Dal primo novembre l’italiana Ilva è passata ufficialmente sotto il controllo dell’indiana ArcelorMittal. Il commento di Annarita Digiorgio È partita ufficialmente il 1 novembre l’era Mittal di Ilva con il passaggio all’azienda indiana della fabbrica che era in Amministrazione Straordinaria da quando nel 2014 il governo Renzi la espropriò alla famiglia Riva. In soli 6 anni di gestione statale Ilva è costata ai contribuenti italiani 16 miliardi di euro. Si è conclusa quindi la transazione di AM Investco Italy volta

Read More...

Fact checking e fake news

Ilva, se l’arbitro ambientale è un giocatore in campo

Nel contratto sulla cessione dell’Ilva è previsto che la vigilanza sulla corretta esecuzione del Piano Ambientale sia nelle mani di Commissari e di un arbitro ambientale, ma in questo caso l’arbitro era già consulente dell’Iva

Read More...

Fact checking e fake news

Tradimento a 5 Stelle: dopo Ilva e Tap, ora anche sulle trivelle

Dovevano bloccare tutte le trivelle, e invece dalle dichiarazioni di Luigi di Maio a Potenza, si capisce che la moratoria sarà solo su nuove concessioni. Che al momento nessuno ha richiesto

Read More...

Scenari

Decreto Rinnovabili. Il ministro Di Maio copia quello di Calenda

È stata presentata dai Ministri Di Maio e Costa rispettivamente alla guida del Mise e dell’Ambiente, la bozza del nuovo decreto rinnovabili. Lo aspettavamo da due anni, l’ultima bozza era stata presentata dal Ministro Calenda e poi bloccata dal nuovo governo che l’aveva fortemente criticata. E cosa si scopre leggendo la nuova bozza appena presentata al parlamento? Che è esattamente identica alla precedente. Identica. Non ci sarebbe niente di male se solo il nuovo governo, in specie proprio con i

Read More...

Sostenibilità

Ilva, ecco il piano ambientale (inesistente) di Luigi Di Maio

Conclusa positivamente la vertenza occupazionale su Ilva, dopo due anni e mezzo di trattativa al Mise tra ArcelorMittal e sindacati, è rimasta in ombra, nonostante il nuovo governo animato dai 5 Stelle storicamente ecologisti, la parte ambientale della trattativa.

Read More...

Scenari

La maggioranza degli italiani dice sì alle grandi opere e il governo debella Nimby e Nimto

Un sondaggio Swg pubblicato dal Sole 24 ore svela che la maggioranza degli italiani è favorevole alle Grandi Opere. La rilevazione è stata realizzata su un campione di mille soggetti residenti in Italia tra il 24 e il 26 luglio, nel pieno della discussione sulle grandi infrastrutture fatta ripartire dal nuovo governo che, su tutte, ha usato un’unica comoda strategia: valuteremo costi benefici. Al netto del programma di governo e del comitato di conciliazione che ancora non esiste. Come vedete

Read More...

Fact checking e fake news

Dossier Ilva: M5S e Lega non hanno più tempo

Il 30 giugno finisce l’investimento del governo Gentiloni che ha visto lo Stato perdere 16 miliardi. Il nuovo Governo deve decidere su Ilva

Read More...

Scenari

Dall’Ilva a Tap: un’Italia bloccata dai ricorsi

La Puglia potrebbe vantare opere di importanza strategica per il Paese, ma il Governatore Emiliano ricorre contro Ilva e Tap   La questione non è solo pugliese, come vuole fare intendere il Governatore della Puglia Michele Emiliano. Se l’Ilva si spegne, dovremmo andare a comprare acciaio dalla Germania e l’Italia perderebbe un punto di Pil. Se il Tap non si farà, invece, a perdere sarà Italia ed Europa, che dipenderanno esclusivamente (o quasi) dalla Russia per l’approvvigionamento di gas. A

Read More...