Advertisement Advertisement Skip to content

Transizione ecologica, questa sera l’incontro di MonzAttiva per riflettere sul Green Deal

Da emergenza, gli eventi eccezionali si stanno trasformando in problemi strutturali. L’aumento delle temperature è un fatto incontrovertibile che sta mutando gli equilibri: la correlazione tra l’innalzamento delle temperature e l’aumento delle precipitazioni è un nesso oramai dimostrato dai ricercatori. L’inarrestabile avanzata della desertificazione e le precipitazioni sempre più intense sono le due facce della stessa medaglia. È in questo contesto, segnato dai cambiamenti climatici, dallo spreco e dalla riduzione delle risorse naturali che occorre accelerare sulla transizione ecologica: l’unico modo per coltivare un futuro sostenibile e preservare la biodiversità, che in estrema sintesi potrebbe essere definita come la biblioteca della vita sul nostro pianeta, e di cui il nostro Paese – e la Brianza non fa eccezione – è tra i più importanti custodi al mondo. Per farlo serve migrare con decisione verso l’uso di energie rinnovabili, abbandonando progressivamente il ricorso ai combustibili fossili. Spesso, pero, il problema più grande non è rappresentato dalle tecnologie a disposizione, ma dalle pastoie burocratiche e dall’incertezza normativa.

Cosa è stato fatto negli ultimi anni, cosa occorre cambiare da qui in avanti, e quali sono le risorse messe in campo dall’Unione Europea per invertire la rotta saranno i temi al centro della serata organizzata da MonzAttiva che, per affrontare la questione dai punti di vista pratico, scientifico e legale ha chiamato alcuni dei maggiori esperti in materia. L’appuntamento – che fa parte “Oltre l’Orizzonte”, un ciclo di incontri giunto alla serata conclusiva per discutere di ambiente e transizione ecologica – è per venerdì 17 maggio alle 20.45 nella Sala Picasso del Teatro Binario 7. Dopo i saluti istituzionali portati dell’Assessore alle Attività Produttive e Transizione digitale del Comune di Monza, Carlo Abbà, a confrontarsi davanti alla platea ci saranno gli Ambasciatori del Patto Europeo per il Clima, Luciana Favaro e Gianni Tartari, rispettivamente presidente e segretario di EuCliPa.IT (associazione nata dall’unione di una trentina di ambasciatori del Patto Europeo per il Clima nominati dalla Commissione Europea, ma aperta anche a tutti i cittadini), Anna Teresa Memola PhD in Diritto Comparato e Legal Officer e Roberto Maviglia Ingegnere ambientale, Consigliere Delegato Città Metropolitana.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Torna su