Territori

A2A-Aeb, la fusione va avanti. Ira M5S: Prima l’emergenza coronavirus

a2a

Per il Movimento 5 Stelle ‘mettere il business davanti all’emergenza Coronavirus’ è ‘inaccettabile’. Da qui la richiesta ‘di una presa di posizione da parte di tutti gli altri consiglieri, maggioranza e minoranza

“Consiglio comunale a distanza, in videoconferenza, non sull’emergenza, ma per votare l’accordo Aeb-A2A. Una decisione della maggioranza che provoca le ire del Movimento 5 Stelle. ‘Non si parlerà dell’emergenza Coronavirus, dei problemi che la città sta vivendo, della crisi che investe le attività produttive, dei nuovi contagi, della situazione dell’ospedale – sbotta la capogruppo, Sara Montrasio – Il Consiglio servirà esclusivamente a votare sulla partnership Aeb-A2A che doveva concludersi a luglio ma che è stata anticipata al 20 aprile e necessita del passaggio in tutti i Consigli comunali coinvolti’”. È quanto riporta il Giornale di Carate, quotidiano di Monza.

SI STA “CAVALCANDO” L’EMERGENZA PER ACCELERARE?

Un voto che non è andato giù a Montrasio che prosegue: “Per il gruppo di maggioranza questo significa che ‘il business quindi passa davanti all’emergenza – evidenzia – E a pensar male, ci verrebbe da dire che magari si stia anche “cavalcando” l’emergenza per accelerare le cose: i Consigli convocati in questa modalità sono più difficili da gestire, per cui è improbabile che ne nasca una discussione articolata. Meglio quindi approfittare dello scompiglio portato dal virus e votare in fretta e furia la partnership, senza porre troppe questioni in mezzo’”, si legge ancora sul quotidiano.

M5S: METTERE IL BUSINESS DAVANTI AL CORONAVIRUS INACCETTABILE

“I grillini si rivolgono ai cittadini: ‘Volevamo avvisarvi che in questi giorni verranno convocati una commissione Bilancio e un Consiglio comunale che non tratteranno argomenti necessari come aiuti ai commercianti, tagli o rateizzazioni di imposte comunali, stanziamenti per far fronte alle nuove necessità economiche di cittadini in difficoltà, bensì del piano industriale Aeb-A2A’. Questo per il Movimento 5 Stelle vale a ‘mettere il business davanti all’emergenza Coronavirus’ ed è ‘inaccettabile’. Da qui la richiesta ‘di una presa di posizione da parte di tutti gli altri consiglieri, maggioranza e minoranza, a partire dal presidente della commissione Bilancio, Marco Beretta di Desio Viva, a cui chiediamo espressamente di rifiutarsi di convocare la commissione su Aeb-A2A’”, ha concluso il quotidiano.