Short News

AEEGSI: semplificazioni gare gas avviate entro il 30 novembre

gas

L’autorità per l’energia elettrica il gas avrà tempo fino a novembre per attuare le disposizioni della Legge sulla concorrenza

L’ Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico avvierà un sistema di semplificazioni procedurali in materie di gare introdotte dalla Legge concorrenza (QE 11/8).

Entro il 30 novembre, salva l’esigenza di ulteriori approfondimenti, verranno avviati quattro procedimenti per attuare le disposizioni della Legge concorrenza, due relativi agli obblighi di unbundling e alle tariffe di distribuzione elettrica.

L’Autorità dovrà definire “procedure semplificate di valutazione dei bandi di gara”, se questi sono “redatti in aderenza al bando di gara tipo, al disciplinare tipo e al contratto di servizio tipo.

L’Autorità comunque aveva già avviato alcune semplificazioni degli iter, che risultano il linea con quelle previste dalla nuova normativa, tramite la delibera 344/2017 (QE 19/5).

Per quanto riguarda le procedure degli Ambiti Territoriali Minimi, i cosiddetti Atem, i commi 93 e 94 stabiliscono che la stazione appaltante non sia più tenuta a trasmettere all’Autorità prima della pubblicazione del bando la definizione del valore del Vir (il valore contrattuale dell’indennizzo spettante al gestore uscente),qualora questa sia avvenuta “applicando le disposizioni” delle Linee guida del Mise, e qualora lo scostamento Vir/Rab aggregato d’ambito non superi l’8% (e quello del singolo Comune non sia superiore al 20%).

Il terzo procedimento prende in esame le deroghe agli obblighi di separazione funzionale per i sistemi di distribuzione chiusi e i distributori elettrici con meno di 25 mila punti di prelievo. Infine il quarto procedimento attua il comma 92 della Legge concorrenza in tema di riconoscimento dei costi su logiche parametriche. Iter che confluirà nella consultazione già avviata in agosto tramite il dco 580/2017.