Territori

Agsm: “Documentazione negata su advisory”, presentato esposto

agsm

L’ad di Aim, Vivian ha spiegato che ‘obiettivo finale per l’azienda resta preferibilmente l’aggregazione con un terzo soggetto’

“Si rialza la tensione attorno alle tormentate vicende di Agsm, e adesso si torna in Procura. Michele Bertucco (Sinistra in Comune) ha presentato un esposto dopo essersi visto negare la documentazione sugli incarichi di advisory per il piano di aggregazione con Aim e A2A. Secondo Bertucco si tratta di ‘abuso d’ufficio’”. Lo scrive il Corriere di Verona.

L’OBIETTIVO FINALE RESTA LA SCELTA DI UN TERZO SOGGETTO

“A proposito della fusione Agsm-Aim, a Vicenza i sindacati hanno incontrato l’ad di Aim, Vivian, che aveva loro spiegato che ‘obiettivo finale per l’azienda resta preferibilmente l’aggregazione con un terzo soggetto, l’aggregazione a 2 prevede comunque investimenti per 735 milioni, le decisioni fondamentali richiederanno una maggioranza dell’85%, l’occupazione complessiva dovrebbe aumentare di circa 200 unità e non si prevedono trasferimenti di lavoratori da una provincia all’altra’”, ha concluso il quotidiano.