Sostenibilità

Amazon pronta a realizzare il primo progetto rinnovabile in Australia

Amazon

Il progetto di Amazon fa parte degli sforzi per raggiungere l’80% di energia pulita entro il 2024 e il 100% entro il 2040

Amazon ha annunciato il suo primo progetto di energia rinnovabile in Australia come parte degli sforzi per raggiungere l’80% di energia pulita entro il 2024 e il 100% entro il 2040.

IL PROGETTO

Gli impianti per la produzione di energia solare da 60MW saranno realizzati nel Nuovo Galles del Sud e genereranno 142.000MWh di energia all’anno, una volta che saranno operativi nel 2021. Il progetto produrrà energia sufficiente ad alimentare 23.000 famiglie australiane.

GLI ALTRI PROGETTI ANNUNCIATI

Amazon ha anche annunciato tre progetti aggiuntivi, un progetto di energia eolica onshore da 122MW a Vasternorrland, Svezia, che dovrebbe entrare in funzione nel 2022; un parco ad energia solare da 50MW a Saragozza in Spagna; e un impianto solare da 65MW nella contea di Halifax nello stato americano della Virginia.

I quattro progetti insieme hanno la capacità di alimentare l’equivalente di 76.000 famiglie statunitensi. E produrranno 300MW e circa 840.000MWh di capacità rinnovabile aggiuntiva alle reti che forniscono energia ai data center di proprietà e gestiti da Amazon Web Services.

A LIVELLO GLOBALE AMAZON HA 86 PROGETTI RINNOVABILI

A livello globale, Amazon ha 86 progetti di energia rinnovabile che hanno la capacità di generare oltre 2.300MW e fornire più di 6,3 milioni di MWh di energia all’anno.

Ad oggi, Amazon ha lanciato 26 progetti di energia rinnovabile eolica e solare su scala industriale che genereranno oltre 2.200 MW di capacità rinnovabile e forniranno più di 6,2 milioni di MWh di energia pulita all’anno, abbastanza per alimentare 560.000 case americane.

L’azienda ha installato più di 50 tetti solari in centri di realizzazione e centri di smistamento in tutto il mondo che generano 122MW di capacità rinnovabile e forniscono 193.000MWh di energia pulita all’anno.

HURST: SIAMO IN MISSIONE PER RISPETTARE L’ACCORDO DI PARIGI CON 10 ANNI DI ANTICIPO

“Siamo in missione per rispettare l’accordo di Parigi con 10 anni di anticipo, come parte dell’impegno di The Climate Pledge di essere un’azienda a zero emissioni di carbonio entro il 2040”, ha detto Kara Hurst, vice presidente della sostenibilità di Amazon. “Oltre ai benefici ambientali intrinsecamente associati all’esecuzione di applicazioni nel cloud, investire nelle energie rinnovabili è un passo fondamentale per affrontare la nostra impronta di carbonio a livello globale”.