Advertisement Skip to content
Auto

Auto, Unrae sfata i miti su donne e motori. Accelerano le ibride

Le donne possiedono il 40% del parco auto circolante e guidano principalmente vetture a benzina e diesel, ma prediligono le ibride. Scendono leggermente gli acquisti “rosa” ma il bilancio a lungo termine è positivo. È quanto emerge dagli ultimi dell’Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri (Unrae) sul 2022, presentati durante il Pink Motor Day

Le donne possiedono il 40% del parco auto circolante e guidano principalmente vetture a benzina e diesel, ma prediligono le ibride. Scendono leggermente gli acquisti “rosa” ma il bilancio a lungo termine è positivo. Rimane però il divario sui prezzi delle automobili nuove acquistate da uomini e donne. È quanto emerge dagli ultimi dell’Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri (Unrae) sul 2022, presentati durante il Pink Motor Day, l’evento dedicato alle donne dell’automotive. Dati che mostrano il legame sempre più forte tra donne e motori.

CALANO LEGGERMENTE GLI ACQUISTI “ROSA” NEL 2022

Nel 2022 le donne hanno comprato il 41,6 % delle automobili e dei fuoristrada nuovi acquistati in Italia, in lieve calo rispetto al 43% del 2021. Una percentuale in linea con il 2020 (41,9%), in crescita del 4% rispetto al 2015. Diminuiscono anche gli acquisti di vetture usate (37,9%) rispetto all’anno precedente (38,3%).

“Anche se il trend di progressivo incremento delle acquirenti di auto nuove si è fermato, il legame fra le donne e l’automobile si conferma solido anche nel 2022, soprattutto se si considera che la quota potrebbe essere anche più alta se si potessero includere anche le donne che utilizzano vetture intestate agli uomini”, ha commentato Cristiana Petrucci, Responsabile del Centro Studi e Statistiche di Unrae, durante la presentazione dei dati aggiornati al Pink Motor Day.

auto

 

I dati diffusi dall’Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri mostrano un trend positivo che dura ormai dal 2020. Negli ultimi tre anni infatti le donne hanno acquistato quasi la metà delle auto totali vendute: 2 su cinque.

Le donne possiedono il 40% del parco auto circolante, secondo le ultime rilevazioni di Unrae. Percentuale che sale al 52% se consideriamo la popolazione totale con più di 18 anni.

LE DONNE GUIDANO AUTO A BENZINA, MA ACQUISTANO IBRIDE

Le ultime stime Unrae mostrano che la maggior parte delle donne guida auto a combustibili fossili: benzina (il 52,1% delle vetture) e diesel (34,6%). Le altre posizioni della classifica delle alimentazioni

auto alimentazioni

sono occupate da Gpl (6,5%), ibride (3,6%), elettriche (0,3%) e plug-in (0,1%). La buona notizia in ottica di transizione della mobilità è che le donne prediligono sempre più spesso le vetture ibride. L’associazione di categoria rileva infatti che questa alimentazione ha quasi guadagnato il primato, salendo al 35,4% nel 2022, +2,8% rispetto all’anno precedente. L’ibrido ha visto una crescita esponenziale dal  2019, quando questa tecnologia era scelta solo dal 6,1% delle donne.

alime auto 2

Unrae sottolinea oggi che quando si recano nelle concessionarie le donne scelgono sempre più spesso le vetture ibride. Inoltre, vendono principalmente le proprie auto a benzina (45,9%) e diesel (37,4%) per sostituirle con ibride (35%).

“E’ prevedibile nel prossimo anno il posizionamento delle ibride al primo posto anche fra le donne come già accaduto nel mercato maschile, dove però il sorpasso è avvenuto a spese del diesel, sceso più velocemente per le stringenti normative ambientali”, ha aggiunto Cristiana Petrucci.

IL DIFFERENZIALE DEI PREZZI

Nel 2022 è aumentato il prezzo medio delle auto acquistate da donne (22.409 euro) rispetto al 2021 (19.771 euro). Tuttavia, resta ancora ampio il divario con gli uomini (28.469 euro). La differenza risiede anche nei modelli scelti. Le donne prediligono infatti auto che appartengono ai segmenti A e B, city car e utilitarie, al contrario degli uomini che scelgono invece vetture di dimensioni e cilindrata maggiore.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Torna su