Territori

Chevron dà il via libera al progetto di cattura e stoccaggio Co2 di Gorgon

Verranno iniettati nel sottosuolo circa 3,4-4 milioni di tonnellate di anidride carbonica ogni anno. È stato stimato che ciò dovrebbe ridurre le emissioni totali di Gorgon di circa il 40%.

Chevron ha dato il via libera allo sviluppo di Gorgon Lng, uno dei progetti di cattura e stoccaggio del carbonio abbinati a un impianto di produzione di Gnl, a lungo annunciati ma mai realizzati.

UN PROGETTO DEL 2016 MAI PARTITO

Lo sviluppo di Gorgon LNG nel Pilbara, in Austrialia, doveva partire nel 2016 insieme alla produzione di gas. Ma il progetto è stato ripetutamente rinviato, ufficialmente per motivi tecnici.

CHEVRON SOTTO ACCUSA PER LE EMISSIONI IN AUSTRALIA

La metà dell’aumento delle emissioni annuali di anidride carbonica dell’Australia è stata collegata alla Chevron e all’incapacità dei suoi partner di rispettare gli accordo con il governo dell’Australia Occidentale di catturare le emissioni dal giacimento di gas sottomarino e iniettarle in un serbatoio a 2 km sotto Barrow Island. Ora l’amministratore delegato della Chevron Australia, Al Williams, ha finalmente dato il via libera dichiarando che si tratta di “uno dei più grandi progetti di mitigazione dei gas serra mai intrapresi dall’industria”.

TAGLIO DEL 40% DELLE EMISSIONI CON L’AVVIO DI GORGON

L’azienda ha riferito che verranno iniettati nel sottosuolo circa 3,4-4 milioni di tonnellate di anidride carbonica ogni anno. È stato stimato che ciò dovrebbe ridurre le emissioni totali di Gorgon di circa il 40%. Il progetto da 2,5 miliardi di dollari è sostenuto da 60 milioni di dollari di finanziamenti del governo federale.