Scenari

Ecco com’è andata la semestrale di Saipem

Saipem

Risultati positivi e utili a 14 milioni di euro. Bene anche gli ordinativi. Dopo giugno stipulato accordo con Saudi Aramco per 300 milioni di dollari

Saipem chiude il primo semestre del 2019 con un risultato netto positivo di 14 milioni di euro, che si confronta con la perdita di 323 milioni dei primi sei mesi dell’anno scorso. In crescita i ricavi, che salgono del 19% a 4,519 miliardi dai precedenti 3,798 miliardi e l’Ebitda, che guadagna il 40% su base annua a 574 milioni. I nuovi ordini sono pari a 9,537 miliardi di euro, col portafoglio residuo comprensivo di società non consolidate che sale così a 19,435 miliardi di euro dai 14,463 miliardi al 31 dicembre 2018.

INCREMENTO PER GLI ORDINATIVI

Dal punto di vista degli ordinativi Saipem ha evidenziato una “considerevole acquisizione di nuovi contratti il cui volume, pari a 9,5 miliardi di euro al 30 giugno 2019, va incrementato di altri 3,2 miliardi di euro circa relativi a ulteriori ordini acquisiti successivamente alla chiusura del semestre” con la divisione Engineering & Construction Offshore che “registra solidi risultati grazie a buone performance operative”, la divisione Engineering & Construction Onshore che “prosegue il turnaround associato al nuovo modello organizzativo” e il settore “drilling Offshore e Onshore” che “mostrano stabile l’Ebitda con volumi in aumento, anche grazie all’espansione della base clienti, e margini in linea con l’attuale contesto di mercato”.

CAO: SODDISFATTI PER I RISULTATI POSITIVI MALGRADO LO SCENARIO CHE NON MOSTRA ANCORA CHIARI SEGNALI DI RIPRESA

“Desidero esprimere soddisfazione per i positivi risultati registrati nel primo semestre del 2019 nonostante uno scenario che non mostra ancora chiari segnali di ripresa e, in particolare, per il ritorno, seppur limitato, al segno positivo dell’utile netto – ha commentato l’ad di Saipem Stefano Cao -. Tali risultati sono frutto anche della profonda trasformazione organizzativa e gestionale e del deciso orientamento strategico ad anticipare la transizione energetica. L’attenzione di Saipem all’innovazione ha consentito di acquisire contratti anche grazie all’offerta di soluzioni tecnologiche rispettose dell’ambiente e tese a limitare la carbon footprint. La consolidata esperienza a operare in territori nuovi e presso comunità meno abituate a presenze industriali faciliterà il nostro insediamento in Mozambico, un’area strategica negli equilibri del continente africano e nelle relazioni est-ovest, dove abbiamo recentemente acquisito il contratto economicamente più rilevante della nostra storia. Un successo, quest’ultimo, che offrirà importanti opportunità anche alla nostra supply chain”.

NUOVO ORDINE DA 300 MILIONI CON L’ARABIA SAUDITA

Durante la conference call Cao ha annunciato che l’azienda si è aggiudicata un nuovo contratto da 300 milioni di euro in Arabia Saudita, non inserito nella semestrale perché pervenuto dopo il 30 giugno. Si tratta della commessa offshore Lta pacchetto 43 assegnata da Saudi Aramco che consiste nell’installazione di condotte grezze e di condensa che collegheranno le strutture di Abu Island allo stabilimento di Khursaniyah sul campo Berri.