Energie del futuro

La Finlandia vuole accelerare sulle batterie

finlandia batterie

Ad oggi la Finlandia non possiede un expertise di rilievo sulle batterie ed è indietro rispetto alla vicina Svezia, dove ha sede Northvolt

La società chimica britannica Johnson Matthey sta realizzando in Finlandia un impianto per la produzione di 30mila tonnellate di materiali per il catodo delle batterie insieme all’azienda mineraria finlandese Finnish Minerals Group. L’accordo è stato descritto da Bloomberg come un passo avanti della Finlandia verso la creazione di un’industria domestica delle batterie per i veicoli elettrici.

ACCORDO DI FORNITURA CON NORNICKEL

La struttura si trova nella città di Vaasa, nella Finlandia occidentale. Johnson Matthey ha firmato un contratto a lungo termine con la società mineraria russa Nornickel per la fornitura di nichel e cobalto, due metalli utilizzati nel catodo, l’elettrodo positivo della batteria.

LA STRATEGIA DELLA FINLANDIA PER LE BATTERIE

Lo scorso gennaio la Finlandia ha pubblicato una strategia per la creazione di una nuova industria attorno alle batterie per i veicoli elettrici, insistendo sui vasti depositi minerari del paese e sui bassi prezzi dell’energia.

In un comunicato Johnson Matthey ha per l’appunto detto che “la Finlandia ha un ecosistema favorevole per i materiali per le batterie, offrendo un accesso affidabile all’energia rinnovabile, materie prime sostenibili e prossimità ai grandi produttori europei di componenti automobilistici e di celle”.

IL CONTESTO EUROPEO

C’è una corsa agli investimenti nelle batterie in Europa, che vuole avere almeno 30 milioni di auto a zero emissioni sulle proprie strade entro il 2030. Alcuni analisti prevedono una domanda di batterie talmente forte che la produzione riuscirà a malapena a soddisfarla. Si immagina un aumento notevole dei consumi di nichel e cobalto, due metalli chiave per la produzione di batterie.

Per il momento, la Finlandia non possiede un expertise di rilievo nella produzione di batterie ed è indietro rispetto ad esempio alla Svezia, un altro paese del Nord Europa, dove l’azienda Northvolt viene descritta come un potenziale campione europeo del settore.

COSA DICE FINNISH MINERALS GROUP

Matti Hietanen, amministratore delegato di Finnish Minerals Group, ha dichiarato che l’accordo con Johnson Matthey “apre per noi un’opportunità per proseguire nello sviluppo su scala industriale di processi ausiliari critici relativi ai materiali per le batterie”.

Finnish Minerals Group fa sapere che investirà in forniture di materie prime e in un impianto di trattamento degli scarti della struttura. È inoltre in trattative con la società cinese CNGR Advanced Material per l’apertura di una fabbrica di materiali per il catodo nella città di Hamina, nel sud della Finlandia.