Territori

Fusione Agsm, Sboarina: ho agito su mandato di tutta la giunta

Agsm

Entro il 12 giugno sono attese le proposte alternative per la fusione di Agsm da parte delle società Hera, Iren, Dolomiti ed Alperia

“Ancora una settimana importante per il futuro di Agsm: entro il 12 giugno dovranno infatti arrivare le proposte alternative da parte delle società Hera, Iren, Dolomiti ed Alperia, che sono state invitate ad indicare condizioni migliori di quelle indicate nel protocollo d’intesa tra Agsm, Aim Vicenza e A2A, se vogliono prendere il posto di quest’ultima nella grande aggregazione tra multiutilities.Intanto però, continua a tenere banco lo stallo politico del progetto, dopo il durissimo no della Lega ad ogni ipotesi di accordo proprio con A2A.Tema che sta mandando in ebollizione Palazzo Barbieri, e su cui ieri è sceso in campo personalmente il sindaco Federico Sboarina”. È quanto si legge sul Corriere di Verona.

IL CHIARIMENTO DI SBOARINA

Sboarina ha spiegato, “in primo luogo al Carroccio, che ‘il protocollo d’intesa sull’ipotesi Agsm-Aim-A2A era stato firmato con tutte le rappresentanze sindacali aziendali il 20 gennaio scorso, ed era stato inserito nella relativa delibera, che era stata approvata da tutta la giunta comunale, senza alcun dissenso: proprio per questo motivo – ha aggiunto il sindaco, alzando lievemente il tono di voce – io ho agito su mandato dell’intera giunta. Un mandato chiaro – ha sottolineato Sboarina – in base al quale si era deciso tutti assieme di andare avanti (e non certo di restare fermi alla situazione attuale) garantendo tre condizioni: il mantenimento o l’aumento dei posti di lavoro, il mantenimento di legami col territorio e la crescita dell’Azienda mantenendo saldamente la maggioranza delle azioni in mano pubblica. Tre condizioni contro le quali non ho sentito alzarsi una sola voce. Quando avrò letto le condizioni che entro la fine della prossima settimana ci saranno proposte dalle altre quattro aziende del settore – ha proseguito il sindaco – sarò io il primo a valutare quali saranno le migliori’”.