skip to Main Content

Gran parte dei lavori su Power of Siberia completati

Gazprom

Secondo Gazprom, che sta procedendo alla realizzazione della cosiddetta “eastern route”, i cantieri dovrebbero terminare a fine 2019

Gazprom ha completato la maggior parte dei lavori e delle operazioni riguardanti il gasdotto Power of Siberia che trasporterà gas dalla Russia alla Cina. A riferirlo è stato Alexei Miller, numero uno del colosso energetico russo Gazprom.

IL GAS ALLA CINA ARRIVERÀ DAL GIACIMENTO DI PETROLIO E GAS DI CHAYANDA IN YAKUTIA E DAL CAMPO DI KOVYKTA NELLA REGIONE DI IRKUTSK

“Abbiamo raggiunto un’importante traguardo nella costruzione del gasdotto Power of Siberia: la maggior parte delle operazioni del segmento linepipe sono state completate”, ha affermato l’azienda. Il gasdotto Power of Siberia pomperà gas naturale dal gigantesco giacimento di petrolio e gas di Chayanda in Yakutia e dal campo di Kovykta nella regione di Irkutsk, nella Siberia orientale, per fornire gas al mercato interno (via Khabarovsk a Vladivostok) e in seguito per le esportazioni verso la Cina.

PREVISTA LA FORNITURA DI 38 MILIARDI DI METRI CUBI DI GAS ALLE REGIONI ORIENTALI DELLA CINA NEI PROSSIMI 30 ANNI A PARTIRE DA FINE 2019

La cosiddetta “rotta orientale” prevede la fornitura di 38 miliardi di metri cubi di gas naturale alle regioni orientali della Cina nei prossimi 30 anni a partire da fine 2019. Nel maggio 2014, Gazprom e China National Petroleum Corporation (CNPC) firmarono un accordo di compravendita del combustibile. La “eastern route”, che prevede la consegna di 30 miliardi di metri cubi di gas dalla regione autonoma russa di Yamal-Nenets attraverso la regione di Altai alla Cina nord-occidentale per 30 anni, è stata definita come la seconda per importanza mai realizzata.

live
Back To Top