Territori

Gas, Russia e Ucraina ancora lontane da un accordo sul transito

gas

I contatti tra Mosca e Kiev sul gas sono in corso a livello bilaterale, “ma non è ancora stata fissata una data” per un nuovo round di colloqui trilaterali dopo quelli andati in scena a ottobre.

La Russia ha giurato che non ci sarà nessuna sospensione del transito del gas attraverso il territorio ucraino. Ma nel frattempo, in merito ai colloqui trilaterali sul gas anche con l’Unione europea, i contatti a livello bilaterale stanno andando avanti, ma non ci sono ancora date fissate per il prossimo incontro considerando che a fine anno scadranno gli accordi tra Mosca e Kiev.

MILLER IN GERMANIA: NODO TRANSITO UCRAINO SUL TAVOLO

Oggi l’amministratore delegato della compagnia energetica russa Gazprom, Aleksej Miller, ha incontrato Georg Graf Waldersee, commissario del governo federale tedesco per il transito di gas attraverso l’Ucraina. Secondo una nota dello stesso colosso energetico russo il focus del colloquio ha riguardato la cooperazione tra Gazprom e l’Ucraina nell’export del gas dal 2020 e le condizioni per la firma dell’accordo con Kiev per proseguire il contratto sul transito. Miller ha infatti evidenziato alcune questioni che sono sul tavolo che è necessario risolvere come le controversie giudiziarie tra le parti e la disponibilità di Kiev ad acquistare il gas russo dal 2020.

LA CONTROVERSIA GAZPROM-NAFTOGAZ BLOCCA TUTTO

Soprattutto la controversia giudiziaria della compagnia energetica ucraina Naftogaz nei confronti di Gazprom, che prevede la richiesta di un risarcimento pari a 12 miliardi di dollari, costituisce l’ostacolo maggiore: secondo il ministro dell’Energia della Federazione Russa, Aleksander Novak le parti coinvolte nella disputa dovrebbero annullare tutti i procedimenti legali avviati in precedenza per favorire il processo negoziale.

ANCORA NON FISSATA UNA DATA PER IL ROUND DI COLLOQUI UE-RUSSIA-UCRAINA

La portavoce della Commissione europea, Anca Paduraru ha riferito che il vice presidente Maros Sefcovic ha incontrato ieri il vice primo ministro dell’Ucraina” e che i contatti tra Mosca e Kiev sono in corso a livello bilaterale, “ma non è ancora stata fissata una data” per un nuovo round di colloqui trilaterali dopo quelli andati in scena a ottobre.