Sostenibilità

Innovazione sociale e transizione energetica, al via progetto Comets dell’Università di Torino

transizione energetica bnp

Il progetto, finanziato da Ue, durerà 3 anni e coinvolgerà 12 partner provenienti da 8 Paesi europei. Si focalizzerà sulle Iniziative di Azione Collettiva e su come supportarle

Come fare innovazione sociale partecipando alla transizione energetica. Il progetto COMETS, di cui l’Università di Torino è capofila, colmerà le lacune di conoscenza e partecipazione che caratterizzano il processo di transizione energetica dallo sfruttamento delle risorse fossili alle rinnovabili. Il progetto, che ha ricevuto un finanziamento di 3 milioni di euro attraverso il programma dell’Unione Europea Horizon 2020, durerà 3 anni, fino ad aprile 2022.

COMETS È COORDINATO DA DARIO PADOVAN

COMETS, coordinato da Dario Padovan, sociologo del Dipartimento di Culture, Politica e Società, vede la partecipazione di 12 partner provenienti da 8 Paesi europei: Italia, Spagna, Belgio, Paesi Bassi, Polonia, Estonia, Danimarca e Norvegia. Nei primi sei Paesi verranno condotti approfondimenti di indagine.

NELLA TRANSIZIONE ENERGETICA VA RICONOSCIUTO E ATTRIBUITO AI CITTADINI UN RUOLO CENTRALE

Nella transizione energetica – intesa come il processo di trasformazione dell’attuale sistema energetico basato sulle risorse fossili verso sistemi energetici che siano al contempo più sostenibili – deve essere riconosciuto e attribuito ai cittadini un ruolo centrale. COMETS è focalizzato sullo studio delle Iniziative di Azione Collettiva (CAIs), come forme di coordinamento tra cittadini per la produzione, distribuzione e acquisto di energia quali, ad esempio, cooperative, communities e gruppi d’acquisto.

LE INFORMAZIONI AIUTERANNO A CO-PROGETTARE E TESTARE STRUMENTI DI SUPPORTO

Oltre ad approfondire i motivi, le potenzialità, gli obiettivi e le barriere allo sviluppo delle CAIs, verrà quantificato il loro contributo, a livello europeo e nazionale, alla transizione energetica. Le informazioni raccolte durante il progetto aiuteranno a co-progettare e testare strumenti di supporto insieme agli stessi partecipanti alle Azioni Collettive, ma anche alla comunità politica e scientifica. I principali risultati di COMETS permetteranno a tutti questi attori di comprendere, promuovere e agevolare la mobilitazione della società civile, nonché garantire l’accettazione e la partecipazione al processo di transizione.

COMETS SI SVILUPPERÀ LUNGO UN PERCORSO DI RICERCA CHE SI STRUTTURA IN TRE STEP

COMETS si svilupperà lungo un percorso di ricerca che si struttura in tre step successivi: una raccolta di informazioni generale a livello europeo (inventory), un approfondimento di indagine attraverso un questionario (survey); una focalizzazione su casi di interesse attraverso casi studio (Case studies).

QUATTRO OBIETTIVI

Quattro gli obiettivi: rafforzare il ruolo dei cittadini come produttori e consumatori di energia; supportare la diffusione delle CAIs in tutta Europa attraverso un’esplorazione del contesto regolativo, finanziario, politico, culturale e tecnico, che caratterizza i diversi Paesi; fornire ai policy makers conoscenze utili e innovative sul funzionamento delle CAIs nel settore energetico; esplorare il potenziale delle CAIs per una loro ampia diffusione nel mercato energetico.