Short News

Italgas ha donato 140 computer a comuni Abruzzo colpiti dal Sisma

Italgas

La cerimonia per l’iniziativa di Italgas si è tenuta presso l’Istituto Comprensivo Civitella-Torricella, tra i borghi storici più colpiti dal sisma

Italgas a sostegno delle popolazioni terremotate. E degli studenti, in particolare.  A pochi giorni dal ritorno sui banchi riparte il programma per le scuole dei territori colpiti dal sisma del 2016 promosso dal Commissario Straordinario del Governo con la collaborazione di Italgas, che ha donato 1.500 computer per la creazione di nuove aule informatiche utili ad implementare l’offerta formativa scolastica.

Nelle scorse la società energetica ha donato all’Istituto Comprensivo Civitella-Torricella ( tra i borghi storici più colpiti dal sisma) 140 computer destinati alle scuole abruzzesi. Di questi 15 effettivamente rimarranno nell’Istituto di Civitella.

L’iniziativa, che rientra nell’ambito del protocollo sottoscritto lo scorso dicembre, è stata illustrata dal Commissario Straordinario del Governo, Piero Farabollini e dal Responsabile delle Relazioni Istituzionali e Affari Regolatori di Italgas, Nunzio Ferrulli, alla presenza di molti sindaci e amministratori del territorio, dei rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Abruzzo e dei dirigenti scolastici delle scuole destinatarie. Per il gruppo Italgas il progetto, giunto alla penultima tappa, è parte di un più ampio programma di attività dedicato alle comunità e ai territori in cui la società è presente e opera, con l’intento di creare valore offrendo un supporto concreto alle nuove generazioni e più in generale alle famiglie.

“L’obiettivo della ricostruzione è anche consentire la ri-costituzione delle comunità e per farlo dobbiamo necessariamente puntare sui giovani che devono raccoglierne il testimone – ricorda il Commissario Farabollini -. Con la donazione Italgas si concretizza per migliaia di ragazzi e per le loro famiglie la sintesi tra memoria e futuro attraverso il mezzo che connette per eccellenza”.