Sostenibilità

Le Big Tech Usa comprano energia pulita. A dispetto delle politiche di Trump

eolico Ue

Quarantatré imprese tecnologiche statunitensi hanno firmato, infatti, una serie di accordi di lungo termine per l’approvvigionamento di 5,4GW di rinnovabili, soprattutto solare ed eolica, contro i 4,3GW del 2016.

Sembra un paradosso, ma i colossi della tecnologia Usa come Apple e Facebook stanno acquistando più energia pulita che mai, nonostante le politiche dell’amministrazione Trump siano tutt’altro che a favore degli accordi di Parigi. Quarantatré imprese tecnologiche statunitensi hanno firmato, infatti, una serie di accordi di lungo termine per l’approvvigionamento di 5,4GW di energia pulita, soprattutto solare ed eolica, contro i 4,3GW del 2016. Secondo Bloomberg New Energy Finance tale quantità è in grado di sostituire almeno dieci centrali a carbone.

Lo smantellamento delle politiche ambientali statunitensi da parte dell’amministrazione di Trump ha di fatto incoraggiato alcune aziende ad acquistare più energia pulita nel tentativo di combattere il cambiamento climatico in assenza di una politica federale. Google e Facebook sono tra le aziende che hanno accettato di rispettare gli impegni climatici. Tra coloro che si sono impegnate ad acquistare il 100% della loro energia da risorse rinnovabili ci sono anche JPMorgan Chase & Co. e Goldman Sachs Group Inc.