skip to Main Content

Mal di testa in arrivo per i produttori di auto elettriche: il litio su del 50% entro l’anno

Litio

Secondo Rystad Energy i vincoli di fornitura e i problemi logistici in corso causati dalla pandemia creano colli di bottiglia nel mercato commerciale dei sali di litio

I produttori e fornitori di veicoli elettrici potrebbero trovarsi di fronte a un grave problema di costi a partire da quest’anno: i prezzi del litio per batterie sono pronti infatti a salire alle stelle. Al momento, secondo quanto emerge da un’analisi di Rystad Energy, il metallo è scambiato a un massimo record di 35 dollari per chilogrammo in Asia, ed è probabile che la quotazione continuerà a salire fino a raggiungere i 50 dollari per chilogrammo nella seconda metà del 2022 e circa 52,5 dollari nel gennaio 2023.

FORNITURA DI SALI DI LITIO LIMITATA FINO ALLA PRIMA META’ DEL 2022

L’interesse per le batterie al litio ferro fosfato (LFP) è decollato tra i produttori dall’inizio del 2021. Rystad Energy prevede quindi che la fornitura di sali di litio rimanga limitata almeno fino alla prima metà del 2022, a causa del ritardo della produzione in Cina e Sud America. I produttori sembrano riluttanti a vendere volumi significativi sul mercato spot, ha sottolneato la società di consulenza energetica, “poiché i vincoli di fornitura e i problemi logistici in corso causati dalla pandemia creano colli di bottiglia nel mercato commerciale dei sali di litio”.

PROBLEMI DI LOGISTICA

I produttori cinesi esitano a vendere sali di litio sul mercato spot a causa dei vincoli causati dal rallentamento della produzione di carbonato di litio nella provincia del Qinghai negli ultimi mesi. Allo stesso modo, i fornitori nel triangolo del litio del Sud America sono riluttanti ad allocare volumi al di fuori di contratti a lungo termine nonostante il loro aumento pianificato nel 2022, adottando una posizione cauta a causa delle sfide logistiche in corso, ha spiegato Rystad Energy.

Naturalmente, questa mancanza di offerta di sali di litio, combinata con le prospettive ottimistiche della domanda per le batterie LFP che in genere si nutrono di carbonato di litio, “dovrebbe mantenere alti i prezzi e sostenere un premio notevole rispetto al prezzo dell’idrossido di litio all’inizio del 2022”. Tuttavia, Rystad Energy stima che questo premio si ridurrà gradualmente quando si attenueranno le strozzature dell’offerta stagionale in Cina e si sarà concretizzato un piano di accelerazione in Sud America.

DAL NUOVO MERCATO CINESE DEL LITIO CONTRIBUTO IMPORTANTE A RIALZO PREZZI

“Un nuovo nuovo driver per il mercato cinese del litio sono i prezzi dei contratti sulla piattaforma di scambio di Changzhou Zhonglianjin. Lanciati circa sei mesi fa, i contratti futures hanno in qualche misura alimentato il sentiment nel mercato, soprattutto negli ultimi due mesi. Ciò ha contribuito in modo significativo all’attuale slancio dei prezzi del litio in Cina e ha impedito ai trader-fornitori che hanno tentato il destock a gennaio di non vendere per ora”, ha affermato Susan Zou, analista senior del team dei materiali delle batterie di Rystad Energy.

I PREZZI DEL LITIO

Il prezzo del contratto al litio di Changzhou per febbraio 2022 ha raggiunto un massimo intraday di 418.500 CNY per tonnellata il 10 gennaio, in aumento del 14,34% da 366.000 CNY/tonnellata alla chiusura del 31 dicembre 2021. Il prezzo del contratto è poi sceso a 345.500 CNY/tonnellata alla chiusura del 12 Gennaio. “Tuttavia, è ancora troppo presto per dire se il prezzo del contratto al litio di Changzhou ripeterà il successo del contratto del cobalto su Wuxi, che ha dettato a lungo i prezzi del cobalto nel mercato fisico cinese”, ha affermato Zou.

L’indice dei prezzi mensili di Rystad Energy suggerisce che i prezzi del carbonato di litio per batterie franco fabbrica in Cina sono saliti a 300.000 CNY/tonnellata all’inizio di gennaio 2022, con un aumento di quasi il 43% rispetto ai 210.000 CNY/tonnellata del mese precedente. Il prezzo dell’idrossido di litio per batterie franco fabbrica Cina è salito a 290.000 CNY/tonnellata all’inizio di gennaio da 192.000 CNY/tonnellata all’inizio di dicembre.

Back To Top