skip to Main Content

Nasce H2MED, il corridoio dell’idrogeno tra Portogallo, Spagna e Francia

Idrogeno

Fatti, dettagli e costi di un’opera che nasce dalle ceneri del MidCat

“L’idrogeno è un game changer per l’Europa ed una parte essenziale del sistema energetico per la transizione verso il net zero. La nostra strategia prevede ambiziosi obiettivi ma non solo: anche uno sviluppo industriale e un’alleanza europea”. Lo ha detto il presidente della Commissione Ursula Von der Leyen durante la presentazione del progetto H2MED, il corridoio dell’idrogeno tra Portogallo, Spagna e Francia con il premier spagnolo Pedro Sanchez, il presidente francese Emmanuel Macron e il premier portoghese Antonio Costa.

UNA PARTNERSHIP CON TUTTI I PAESI DEL MEDITERRANEO

“Il nostro obiettivo è aggiungere altre 10 milioni di tonnellate di idrogeno verde entro il 2030” e raggiungere così le 20 mln di tonnellate: “abbiamo identificato vari corridoi strategici che attraversano l’europea. Ma ora do il caloroso benvenuto al progetto tra Francia, Spagna e Portogallo che avrà anche il supporto dell’Europa. La penisola iberica è diventata il maggior hub energetico dell’Europa” e “il corridoio idrogeno può collegare per l’intera regione mediterranea”, ha detto la von der Leyen. “Questo è ciò su cui stiamo lavorando. Stiamo stabilendo partnership sull’idrogeno con i Paesi del Mediterraneo, ne abbiamo già uno con l’Egitto, ora stiamo discutendo con il Marocco.

STIMA DI PREZZO TRA I 2 E I 3 MLD DI EURO

Il gasdotto sottomarino per trasportare idrogeno verde tra Barcellona e Marsiglia costerà circa 2 miliardi di euro, secondo alcune stime preliminari del progetto concordato tra Spagna, Portogallo e Francia, secondo quanto emerso da Reuters.

La stima del prezzo non include il costo dei collegamenti con l’allacciamenti a terra. Ma i costi potrebbero salire ulteriormente – fino a circa 3 miliardi di euro – a seconda di quale sarà il percorso subacqueo del tubo che verrà scelto.

H2MED NASCE DALLE CENERI DEL MIDCAT

Il gasdotto sottomarino è stato proposto in ottobre come sostituto del vecchio progetto MidCat e al contrario di quest’ultimo, a cui Parigi si è sempre opposta, l’infrastruttura trasporterà solo idrogeno anche se in futuro potrebbero essere apportati “miglioramenti” per consentire il flusso parziale di gas, ha affermato una fonte del governo spagnolo sempre a Reuters.

CHIUSURA DEI LAVORI PRIMA DEL 2030?

La tempistica del progetto invece rimane incerta. Senza problemi tecnici, ambientali o normativi, potrebbe essere completato tra quattro e cinque anni, anche se i francesi considerano ottimistica una chiusura entro il 2030.

IL GASDOTTO DELL’IDROGENO TRA BARCELLONA E MARSIGLIA DEVE ESSERE “COMPLETATO ENTRO IL 2030”

Il progetto dell’idrogenodotto tra Barcellona in Spagna e Marsiglia in Francia deve essere “completato entro il 2030”, ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron e dovrebbe costare 2,5 miliardi di euro, ha aggiunto Pedro Sanchez, capo della governo spagnolo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore