Advertisement
skip to Main Content

Ocse: perché la politica fiscale è stata fondamentale per ripresa e risposta a shock energetici

OCse

Quando i prezzi dell’energia sono saliti vertiginosamente a partire dalla seconda metà del 2021, i Paesi si sono mossi rapidamente per proteggere le famiglie e le imprese fornendo un sostegno fiscale temporaneo, ha sottolineato Ocse.

La politica fiscale sta svolgendo un ruolo fondamentale nel promuovere la ripresa economica dopo la pandemia COVID-19 e nel rispondere all’impatto del rapido aumento dei prezzi dell’energia. È quanto emerge da un’analisi Ocse dal titolo ‘Tax Policy Reforms 2022’ che descrive le recenti riforme fiscali in 71 Paesi e giurisdizioni, tutti i membri dell’OCSE più alcuni membri del Quadro inclusivo OCSE/G20 sull’erosione delle basi imponibili e il trasferimento dei profitti.

COSA DICE IL RAPPORTO

Secondo il rapporto le riforme fiscali – in particolare le riduzioni delle imposte sul lavoro e gli incentivi fiscali più generosi per le imprese – sono state tra i principali strumenti politici utilizzati dai Paesi per stimolare la crescita e promuovere la ripresa economica dopo la pandemia.

Quando i prezzi dell’energia sono saliti vertiginosamente a partire dalla seconda metà del 2021, i Paesi si sono mossi rapidamente per proteggere le famiglie e le imprese fornendo un sostegno fiscale temporaneo – compresi i tagli fiscali – e riducendo le misure di stimolo esistenti che avrebbero potuto aumentare l’inflazione.

SAINT-AMANS: RIFORME FISCALI MIRATE A STIMOLARE RIPRESA ECONOMICA

“Le recenti riforme fiscali sono state mirate a stimolare la ripresa economica dopo la COVID-19, mentre i Paesi con il maggiore spazio fiscale hanno fornito benefici fiscali più generosi per periodi di tempo più lunghi – ha dichiarato Pascal Saint-Amans, direttore del Centro per la politica e l’amministrazione fiscale dell’OCSE -. I Paesi hanno anche utilizzato la politica fiscale come uno dei loro principali strumenti per rispondere ai rapidi aumenti dei prezzi dell’energia”.

IL FOCUS SU IMPOSTE PERSONE FISICHE E CONTRIBUTI SOCIALI

Le imposte sul reddito delle persone fisiche e i contributi sociali sono stati ridotti nel 2021 in quasi tutti i Paesi considerati nel rapporto, con la maggior parte delle riduzioni mirate alle famiglie a basso reddito per sostenere l’occupazione e fornire prestazioni lavorative. Molti Paesi hanno anche aumentato gli incentivi fiscali alle imprese per stimolare gli investimenti e l’innovazione, evidenzia Ocse.

Le riforme più significative dell’IVA si sono concentrate sull’economia digitale e sul commercio elettronico, con una forte crescita della fatturazione elettronica e dei requisiti di rendicontazione digitale, ha sottolineato ancora Ocse. Le riforme dell’imposta sugli immobili sono state meno comuni nel 2021, con un piccolo numero di Paesi che hanno attuato misure per ridurre l’uso degli immobili come veicoli di investimento e migliorare l’equità nel mercato immobiliare.

POLITICA FISCALE USATA ANCHE SOSTEGNO A FAMIGLIE E IMPRESE

Una sezione speciale del rapporto di quest’anno evidenzia come la politica fiscale sia stata utilizzata dai governi per fornire un sostegno significativo alle famiglie e alle imprese, proteggendole dall’impatto dei prezzi elevati dell’energia. Il rapporto rileva che le misure introdotte fino alla metà del 2022 per abbassare il prezzo dell’energia sono state adottate rapidamente e spesso relativamente semplici da attuare. Tuttavia, il rapporto suggerisce anche che i governi potrebbero fornire misure più mirate per i gruppi a rischio, migliorare la resilienza delle famiglie vulnerabili agli shock dei prezzi e accelerare lo sviluppo di fonti di energia e modalità di trasporto alternative, ha concluso Ocse.

IL RAPPORTO DELL’OCSE

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore