Cop23: al via vertice sul clima di Bonn, ma la Co2 aumenta

La “verde” Germania che ospita la Cop23 sul clima conta ben sei centrali a carbone tra le dieci più inquinanti della Ue. E nel primo semestre di quest’anno ha incrementato dell’1,2 per cento le emissioni di anidride carbonica   Prende il via oggi a Bonn, in Germania, l’appuntamento annuale più importante per la lotta ai cambiamenti climatici: la ventitreesima Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite (Cop 23) che si protrarrà fino al 17 novembre. Si tratta del primo vertice

In aumento il prezzo del greggio saudita

Dopo due anni e dopo le operazioni  anti-corruzione, aumenta il prezzo del greggio Saudita   Due anni dopo la manovra anti-corruzione  indetta da Mohammed Bin Salman – principe saudita ed erede del re Salman, nonché Ministro alla Difesa dell’Arabia Saudita – che ha portato all’arresto di ministri, principi e miliardari, il petrolio sta raggiungendo il suo picco massimo.  Le forze di sicurezza hanno arrestato undici principi, quattro ministri, e una dozzina di ministri e famosi businessman, a quanto dicono i media

Germania: primo aerogeneratore con impianto idroelettrico

Sarà attivo dal prossimo anno il primo aerogeneratore dotato di impianto idroelettrico integrato e supererà ben due record.    La Max Boegl Wind e la GE Renewable Energy avevano annunciato, non molto tempo fa, la loro volontà di portare a compimento il primo aerogeneratore al mondo dotato di impianto idroelettrico integrato. Ergo, volevano creare turbine eoliche dotate di sistemi di accumulo, promettendo una centrale ibrida funzionante già nel 2018. La creazione dell’aerogeneratore riesce a conquistare un doppio record: il primo

Arkad-ABB S.p.A: la joint venture che punta al Nord Africa

“Vogliamo portare la bandiera saudita fuori dai confini nazionali”, diceba Abdelhadi tempo fa ed è proprio ciò che sta facendo      Arkad – la compagnia saudita fondata nel 2011 con il nome di Saudi KAD, e poi rinominata in febbraio – che sta costruendo una rete di condutture per il gigante petrolifero Saudi Aramco, espanderà gli affari “fuori dal regno” per aprire le porte al business in Nord Africa e nelle regioni del Golfo. La compagnia ha firmato accordi di acquisizione di

La Cina si prepara per l’inverno. CNPC incrementa gas

La China National Petroleum Corp ha dichiarato di voler implementare il già esistente gasdotto che connette la Cina ad alcuni paesi dell’Asia Centrale     Il gasdotto Asia Centrale – Cina,  in funzione dal dicembre 2009, che passa attraverso Cina, Turkmenistan, Kazakistan e Uzbekistan,  trasporterà 200 miliardi di gas naturale da novembre, equivalente del consumo annuo di gas in Cina o di fornitura di gas per Pechino in 11 anni: questo è quanto dichiara la China National Petroleum Corp, il più grande produttore

Tanzania: al via progetto Ue per fornire energia a 3.600 villaggi

In previsione del Summit tra Unione Africana e Unione Europea, arriva il Piano di Sviluppo Nazionale tanzaniano che porterà energia elettrica a un milione di persone circa   Il Commissario Europeo per la Cooperazione e lo sviluppo, Neven Mimica, ha firmato un accordo tra Europa e Africa finalizzato allo sviluppo infrastrutturale del territorio africano tramite un programma da 50 milioni di euro, che permetterà alla Tanzania di accedere a forme più contemporanee di energia. L’obiettivo del piano è fornire energia

Gli investimenti low carbon fruttano di più

Investire in un portafoglio di titoli low carbon garantisce un rendimento del 12% superiore degli investimenti high carbon   Se si investe in un portafoglio di titoli composto da aziende low carbon  è possibile ottenere un rendimento maggiore del 12% rispetto a un portafoglio che comprendere aziende ad alta intensità di carbonio. Lo sostiene Ivan Faiella, senior economist della Banca d’Italia,  dopo una simulazione sul campo, effettuta nel corso del quattordicesimo Forum Internazionale di giornalismo ambientale, tenutosi a Firenze, organizzato dall’associazione Greenaccord onlus,

L’Europa investe sull’energia verde

Nuove call per il Programma Horizon 2020: 30 miliardi di euro per combattere il cambiamento climatico   Dopo Ambition, la Commissione Europea ha annunciato l’apertura delle nuove call 2018-2020 per il Programma Horizon 2020, del valore complessivo di 30 miliardi, di cui una parte abbondante andrà investita in progetti pensati per agire contro il cambiamento climatico e la creazione di energia sicura ed efficiente. Già in bando la prima parte di call per le università, imprese e centri di ricerca

Enel: 130mila contatori intelligenti in Veneto, entro fine 2017

La nuova generazione di contatori arriverà entro fine anno in tutte le province venete   In Veneto, entro fine 2017, saranno 130.000 gli Open Meter installati: questo dato è emerso dall’incontro tra e-distribuzione, del gruppo Enel, e le Associazioni dei Consumatori del Veneto, organizzato per l’illustrazione dei piani dell’azienda per la gestione elettrica del territorio. Gli Open Meter sono contatori di nuova generazione che forniranno informazioni ancora più dettagliate sui consumi e abiliterà nuovi servizi innovativi, per una consapevolezza maggiore in

I limiti di crescita dello shale oil Usa

Con il rallentamento del progresso tecnologico e la crescente riluttanza dei finanziatori a investire, le stime sulla produzione futura si stanno ridimensionando. Nel 2020 la sua capacità di contribuire a fissare un tetto ai prezzi del greggio sarà notevolmente ridotta.   A partire dal 2020 la capacità dello shale oil statunitense di costituire un freno alla volatilità e al rialzo dei prezzi petroliferi potrebbe essere solo un ricordo. È la tesi di Jilles van den Beukel geologo, geofisico e project

Fotovoltaico: 100 G installati nel 2017

Il fotovoltaico sta notevolmente crescendo tra le fonti rinnovabili globali, raggiungendo dei picchi altissimi nel 2016 e si prevede che proseguirà in questa corsa. E’ boom del fotovoltaico. A fine 2016, risultavano 732.053 gli impianti fotovoltaici in esercizio, per un totale di energia prodotta del 22,1 TWh di energia (0,8 TWh in meno rispetto al 2015) e i primi otto mesi di quest’anno 2017 hanno visto l’installazione di ulteriori 291 MW, che compongono un buon aumento del 18% rispetto allo stesso

Rinnovabili, Enel fornirà energia verde al Cile

Attraverso il lavoro sinergico della controllata Enel Generación Chile ed Enel Green Power, l’azienda italiana si aggiudica un importante appalto per l’implementazione del rinnovabile in Cile Enel si aggiudica la fornitura di 1,180 TWh l’anno a seguito di una gara della Comisión Nacional de Energía del Paese, atta a rispondere alla domanda di energia cilena e lanciata nell’ambito della legge generale n.4/2006 sul servizio elettrico del Cile (Ley General de Servicios Eléctricos) che definisce il quadro regolatorio delle aste pubbliche per

Mobilità: la rivoluzione dell’elettrico deve attendere, almeno il 2030

Per Boston Consulting Group, i veicoli elettrici conquisteranno importanti quote di mercato solo a partire dal decennio 2030-2040. Mobilità ancora dominata da vetture a trazione tradizionale La rivoluzione dell’elettrico è ancora lontana. A quanto dicono gli analisti americani del Boston Consulting Group, al contrario di studi recenti, i veicoli elettrici puri al 2025 non conquisteranno grandi spazi all’interno del mercato auto e nel 2030 rappresenteranno solo il 14% della produzione automobilistica. Dal 2030-2040, però, la tecnologia delle batterie, i costi più

Gazprom rafforza le esportazioni di gas in Europa

Più esportazioni in europa occidentale centrale per Gazprom per i clienti di Nord Stream 2   Gazprom, la più grande compagnia russa, annuncia di aver rafforzato le esportazioni di gas nell’Europa occidentale e centrale nei 10 mesi intercorsi tra gennaio e ottobre del 2017 . Nel dettaglio: sono aumentate del 5,9% le forniture di gas alla Francia, verso l’Austria per il 42,7%, la Germania dell’8,6%, la Slovacchia (26%) e la Repubblica Ceca (28,7%). Tutti Paesi, dunque, che che potranno ricevere in futuro

La Russia si conferma superpotenza energetica mondiale

Mosca e Teheran pronte a realizzare un gasdotto per rifornire India e Pakistan. Con Pechino si accelera su “Power of Siberia” anche se emergono ritardi nella realizzazione dell’infrastruttura. E in Europa è guerra aperta sul Nord Stream 2   Cresce a vista d’occhio l’influenza russa in un settore strategico come quello dell’energia, in Asia Medio Oriente ed Europa. Dopo gli accordi con l’Iran per la realizzazione di un gasdotto in grado di rifornire India e Pakistan, il patto di non