Scenari

Stoccaggi gas al minimo spingono l’Europa (e gli Usa) a usare il carbone

carbone

Nonostante i prezzi record del carbonio in Europa, l’uso del carbone per la produzione di energia è aumentato fino al 15% a discapito del gas

Dopo l’accordo di Parigi e gli obiettivi sfidanti al 2030 dell’Ue sembra incredibile dover registrare che con la ripresa della domanda di energia post-pandemia, le utilities europee stanno utilizzando più carbone per produrre energia. La ragione? Le scorte di gas naturale sono insolitamente basse per questo periodo dell’anno a causa del periodo particolarmente freddo tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera.

USO CARBONE AUMENTATO DEL 15%

Quest’anno, nonostante i prezzi record del carbonio in Europa, l’uso del carbone per la produzione di energia è aumentato fino al 15%, ha detto a Bloomberg in un’intervista Andy Sommer, team leader di analisi e modellizzazione fondamentale presso il trader svizzero Axpo Solutions.

“Lo stoccaggio del gas è così basso che l’Europa non può permettersi di generare ulteriore energia con questo combustibile”, ha detto Sommer a Bloomberg.

SCORTE GAS 25% AL DI SOTTO DELLE MEDIA QUINQUENNALE

Le scorte di gas naturale sono circa il 25% di sotto della media quinquennale e, con un mercato del gas così corretto, i servizi pubblici stanno gestendo più energia elettrica a carbone, affermano gli analisti secondo quanto riporta Oilprice.

L’Europa aveva già iniziato a rifornirsi di gas naturale dopo un inverno rigido che aveva prosciugato le scorte quando un’ondata di freddo ad aprile ha causato insoliti prelievi aggiuntivi dallo stoccaggio.

PER WOODMAC ONDATA DI FREDDO DI APRILE LA CAUSA DELLA BASSE SCORTE DI GAS

“L’ondata di freddo ad aprile ha causato un ritiro netto in controtendenza stagionale delle scorte, peggiorando la situazione di stoccaggio che per diversi mesi è stata al di sotto delle medie stagionali”, ha affermato Wood Mackenzie nel suo outlook di fine maggio.

PREZZI GAS VICINI AL RECORD DEL 2008

A causa dei bassi livelli di gas naturale in stoccaggio, il prezzo del gas olandese TTF, il punto di riferimento europeo, è aumentato di oltre il 50% finora nel 2021. I prezzi sono vicini al livello più alto registrato nela tarda primavera dal 2008, secondo alle stime di Bloomberg.

PRODUZIONE DI ENERGIA DAL CARBONE

Con il mercato del gas estremamente ristretto, la produzione di energia dal carbone è in aumento in Europa, nonostante il prezzo record del carbonio nell’Ue, che ha superato i 60,50 dollari statunitensi (50 euro) per tonnellata all’inizio di maggio.

L’attuale situazione del mix energetico in Europa è indicativa delle sfide che il continente e l’Unione europea devono affrontare nella loro spinta per rendere le reti più verdi.

CARBONE IN AUMENTO ANCHE NEGLI USA

L’uso del carbone nella produzione di energia è in aumento anche negli Stati Uniti, dove il rialzo dei prezzi del gas naturale sta scoraggiando la produzione di elettricità alimentata a gas e dovrebbe dare al carbone una spinta a breve termine questa estate.