Territori

Che cosa farà Eni in Libano su esplorazione e produzione

I blocchi nell’Offshore del Libano sono stati assegnati ad Eni   nell’ambito della prima gara competitiva internazionale lanciata dalle autorità libanesi    Eni ha firmato con la Repubblica del Libano due contratti di Esplorazione e Produzione per i blocchi 4 e 9, situati nelle acque profonde dell’offshore del Libano. I blocchi sono stati assegnati nell’ambito della prima gara competitiva internazionale lanciata dalle autorità libanesi per blocchi nell’offshore del paese. La firma di questi nuovi contratti apre la strada all’esplorazione delle acque libanesi

Read More...

Energie del futuro

Gas, quanto vale la nuova scoperta di Eni nell’offshore di Cipro

Eni ha scoperto una  estesa colonna mineralizzata a gas metano in rocce di età Miocenica e Cretacica nel Blocco 6 dell’Offshore di Cipro    Una nuova scoperta di gas nel Mediterraneo. Eni ha effettuato una scoperta a gas nel Blocco 6, nell’Offshore di Cipro, attraverso il pozzo Calypso 1. Il pozzo, perforato in 2.074 metri di profondità d’acqua e a una profondità totale di 3.827 metri, ha incontrato una estesa colonna mineralizzata a gas metano in rocce di età Miocenica e Cretacica.

Read More...

Territori

Cipro, scoperto giacimentio di gas al largo della costa

La perforazione è stata effettuata dall’Eni nel campo denominato Kalypso nel blocco 6 ma servirà “più tempo a causa della morfologia dei fondali marini” Una perforazione esplorativa alla ricerca di gas naturale al largo delle coste di Cipro ha dato esiti incoraggianti ma servirà “più tempo a causa della morfologia dei fondali marini”. È quanto ha annunciato il ministro dell’Energia cipriota Giorgos Lakkotrypis dopo aver informato della scoperta il presidente Nicos Anastasiades. La perforazione è stata effettuata dall’Eni nel campo

Read More...

Territori

Eni rafforza presenza in offshore Messico

Ottenuta l’assegnazione del Blocco 24 nel bacino della Cuenca Salina insieme al partner Qatar Petroleum Eni, insieme al partner Qatar Petroleum, ha ottenuto i diritti per il Blocco 24 nelle acque profonde del bacino della Cuenca Salina, in Messico. Eni sarà Operatore del blocco con il 65%, mentre Qatar Petroelum avrà il 35%. Il Blocco 24, vinto nell’ambito della quarta asta internazionale “Ronda 2” indetta dalla Commissione Nazionale per gli Idrocarburi (CNH), permette ad Eni di consolidare una nuova area

Read More...

Energie del futuro

Zohr, Descalzi: potenziale anche per Italia

Il gas di Zohr è destinato anche ad export e il punto più probabile dove il gas arriverà è l’Italia   Zohr, il giacimento di gas più grande dell’Egitto e del Mediterraneo,  rappresenta un’opportunità anche per l’Italia. “Questo gas è per l’Egitto ma sarà anche per l’export. E il punto più probabile dove il gas arriverà è l’Italia”, ha affermato l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, parlando a Port Said a margine della cerimonia di avvio della produzione del giacimento super-giant di

Read More...

Scenari

L’Egitto si candida ad hub del gas del Mediterraneo

Secondo gli analisti il modo più economico per i vicini di spedire le loro forniture di gas all’estero è quello di utilizzare gli impianti egiziani anche se a complicare le operazioni intervengono problemi logistici, vincoli finanziari e il quadro politico instabile nella regione Due anni e mezzo fa, quando gli analisti chiedevano a Eni quale sarebbe stato il tempo necessario per cominciare a produrre gas dal gigantesco campo di Zohr al largo dell’Egitto, si ipotizzava una data compresa tra il

Read More...

Sostenibilità

Eni, accordo con Utilitalia e Conoe per raccolta oli esausti

Eni sigla un accordo con Utilitalia e CONOE per la raccolta di oli vegetali esausti prodotti dai dipendenti della compagnia saranno raccolti e trasformati in biocarburanti di elevata qualità   La società italiana Eni firma un accordo di collaborazione con Utilitalia – Federazione delle imprese energetiche idriche e ambientali di proprietà pubblica – e CONOE – Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti – per incrementare la raccolta degli oli vegetali esausti prodotti

Read More...

Territori

UE, nessun obbligo di stoccaggio territoriale per GNL

La Corte UE ha dato ragione a Eni, Eni Gas&Power France e Uprigaz contro il decreto che obbligava  i fornitori di gas naturale a detenere scorte sufficienti a ottemperare gli obblighi sulla sicurezza dell’approvvigionamento esclusivamente nel territorio nazionale     Gli Stati membri dell’Unione Europea non potranno obbligare i fornitori di gas naturale a detenere scorte sufficienti per soddisfare gli obblighi sulla sicurezza dell’approvvigionamento esclusivamente nel territorio nazionale. Questa la decisione della Corte di Giustizia UE. La Corte ha dato dunque ragione a Eni,

Read More...

Energie del futuro

Gas, avviata produzione di Zohr

Come annunciato dal ministero al Petrolio egiziano, il giacimento di Zohr ha dato inizio alla produzione di gas    Il ministero del Petrolio egiziano ha annunciato che il maxigiacimento di gas di Zohr, scoperto da Eni, ha avviato la sua produzione di 10 mln mc/g, così come aveva annunciato già la compagnia italiana. Il giacimento di Zohr è il maggiore del Mediterraneo, avente riserve di 850 miliardi di mc ed è la più grande scoperta di Eni degli ultimi anni.“Con

Read More...

Energie del futuro

Descalzi, Eni pronta ad investire 21 miliardi in Italia

Eni prevede 21 miliardi di investimenti per lo sviluppo del settore chimico, raffinazione e rinnovabili in Italia   Claudio Descalzi, Amministratore delegato di Eni, ha affermato – alla trasmissione Circo Massimo su radio Capital, parlando della dipendenza energetica italiana dopo l’incidente al terminale di Baumgarten – di credere fortemente nell’Italia, tanto che nei prossimi quattro anni Eni arriveranno a 21 miliardi di euro gli investimenti in Italia. Gli investimenti effettuati negli ultimi tre anni ammontano a 15 miliardi di euro, focalizzati principalmente sugli

Read More...

Territori

Rientra l’allarme gas, ripartono i flussi dall’Austria

Il sistema gas italiano rimane comunque uno tra i più sicuri al mondo grazie alla diversificazione delle fonti di approvvigionamento, agli stoccaggi e ai piani di emergenza elaborati dal Mise   Rientra l’allarme per le forniture di gas italiane all’ingresso del Tarvisio dopo l’esplosione nell’impianto di distribuzione di Baumgarten an der March, in Austria, una cinquantina di chilometri a nord-est di Vienna. Nella notte sono ripartiti i flussi dal gasdotto Trans Austria Gasleitung (Tag) gestito dall’operatore Gas Connect dopo che

Read More...

Sostenibilità

Eni e Snam: accordo per mobilità sostenibile

Le aziende italiane hanno firmato un accordo per lo sviluppo di stazioni di rifornimento a metano in Italia   Eni e Snam, facendo seguito al quadro firmato a maggio 2017, hanno siglato il primo contratto applicativo per lo sviluppo di stazioni di rifornimento a metano in Italia, che rientra a pieno nelle operazioni di entrambi a favore della mobilità sostenibile. Il contratto ha una durata ventennale e ha come obiettivo la progettazione, realizzazione e manutenzione di Snam di un primo gruppo

Read More...

Energie del futuro

MED, Descalzi: bisogna colmare gap tra Nord e Sud Mediterraneo

L’intervento di Descalzi al Rome Med 2017 descrive la situazione di gap tra nord e sud del Mediterraneo   Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni, è intervenuto al Rome Med 2017 – il meeting globale per un dialogo di alto livello sul Mediterraneo, con l’obiettivo di ripensare gli approcci tradizionali e disegnare una nuova “agenda positiva”- parlando del gap tra l’area nord e sud del Mediterraneo. A detta sua, questo gap è cresciuto negli ultimi anni, supportato anche dalla crisi e

Read More...

Short News

Eni potrà ricercare il petrolio in Alaska

Continua la ricerca di fonti fossili in Alaska. Eni US prima società autorizzata dal 2015   Eni è la prima società autorizzata a cercare petrolio nelle acque dell’Alaska dal 2015. A confermarlo sono i media statunitensi, che danno l’annuncio del il placet del Bureau of Safety and Environmental Enforcement, che segue quello del Bureau of Ocean Energy Management del luglio scorso. Le procedure operative possono essere avviate. Le esplorazioni autorizzate avverranno nelle acque federali del mare di Beaufort, partendo dall’isola artificiale

Read More...

Short News

Angola, Eni firma per il 48% di Cabinda North

Firmato un doppio accordo tra Eni e la Repubblica di Angola per l’assegnazione dei diritti del blocco onshore di Cabinda North   Siglato un accordo tra l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, e il Presidente di Sonangol, Carlos Saturnino per l’assegnazione all’azienda italiana del 48% dei diritti del blocco onshore di Cabinda North, nella Repubblica di Angola, di cui Eni – presente in Angola da 1980 tramite la controllata Eni Angola – diventa operatore. Sarà possibile per l’azienda sfruttare le

Read More...