Fact checking e fake news

Terna: Modifiche organizzative, avviato confronto su smart working

terna

Le modifiche organizzative illustrate da Terna interessano l”Ingegneria, l”area Informatica, l”ambito della sicurezza informativa e tutela aziendale ed il passaggio di Acquisti e Appalti da Rete di Trasmissione Nazionale a Corporate Affairs

Si è tenuto lo scorso 17 settembre un incontro in videoconferenza tra Terna e le Segreterie Nazionali nel quale sono state illustrate alcune modifiche organizzative con efficacia dal prossimo mese di ottobre ed avviato il confronto per la definizione di un accordo strutturale sullo smart working per il periodo post emergenza Covid.

LE MODIFICHE ORGANIZZATIVE

Le modifiche organizzative illustrate dall”azienda interessano l”Ingegneria, l”area Informatica, l”ambito della sicurezza informativa e tutela aziendale ed il passaggio di Acquisti e Appalti da Rete di Trasmissione Nazionale a Corporate Affairs. Ingegneria La progettazione delle nuove realizzazioni (greenfield) relativa alla fase dello studio di fattibilità ed autorizzazione viene scorporata da APRI e portata in nuova struttura denominata “Progettazione per l”autorizzazione” che riporterà alla Direzione “Sviluppo e Progetti Speciali”. Confluiranno nella nuova struttura anche le unità di ingegneria ambientale ed espropri e asservimenti che verranno ridenominate in “Analisi territoriali e studi ambientali” ed “Espropri”. Le APRI verranno ridenominate “Aree Realizzazioni Impianti”. Le UPRI continueranno a svolgere l”attività attuale operando sugli impianti esistenti. Informatica L”area informatica collocata nell”ambito della Rete di Trasmissione Nazionale si dividerà in due parti; una parte asservita al Dispacciamento confluisce in “Tecnologie e sistemi di processo” all”interno della Direzione “Strategie di Sviluppo Rete e Dispacciamento”, mentre quella relativa all”informatica convenzionale sarà collocata nella Direzione “Innovation, Digital, Energy Solution & Connectivity”. Le risorse saranno oggetto di cessione di contratto individuale da TRI a TERNA spa.

SICUREZZA INFORMATICA/TUTELA AZIENDALE

La parte della sicurezza informatica (Cyber Security) confluisce nella Direzione “Innovation, Digital, Energy Solution & Connectivity”, mentre la parte relativa alla sicurezza fisica continuerà a rimanere nell”ambito di “Tutela Aziendale”.

ACQUISTI E APPALTI

Con la disposizione organizzativa del 16 giugno scorso, la struttura di Acquisti e Appalti è stata confluita nel perimetro organizzativo di Corporate Affairs.

EFFETTI DAL 1 OTTOBRE

Con decorrenza 1° ottobre 2020, il personale verrà trasferito in Terna spa tramite cessione individuale di contratto. Come organizzazioni sindacali abbiamo chiesto di avere una nota aziendale esplicativa delle modifiche organizzative e di dare avvio agli incontri a livello regionale per l”esame dei riflessi sul personale. Nel prossimo incontro riporteremo ulteriori valutazioni che dovessero emergere dagli approfondimenti e segnalazioni anche da parte delle strutture regionali/territoriali.

LO SMART WORKING

L”incontro è proseguito con la presentazione delle proposte aziendali per la definizione di un accordo sullo smart working “strutturale” post emergenza, estendendo tale modalità lavorativa e superando la sperimentazione avviata nel 2018, in essere fino al periodo pre Covid. Nei prossimi giorni l”azienda invierà una bozza sulla quale svilupperemo il confronto. Il modello proposto prevede la possibilità di 1 giorno a settimana in smart working per il personale delle aree tecniche, impiegati delle Unità Impianti e di Misure e Prove e 2 giorni a settimana per il restante personale. Rimane escluso dalla prestazione lavorativa in smart working il personale operaio e turnista, ad eccezione delle giornate con prestazione giornaliera.

Viene invece incluso il personale in apprendistato ad esclusione del periodo di prova. Sono tenute in particolare considerazione, incrementando le giornate in smart working, le lavoratrici in gravidanza e i casi di rientro da trattamenti chemio, radio e immunoterapia. Viene confermato il diritto al buono pasto, rispetto al quale abbiamo chiesto un adeguamento economico, e riconosciuti i temi legati alla flessibilità e gestione dei riposi, ai tempi di connessione e disconnessione, alle modalità di fruizione della formazione e ai diritti sindacali per lo svolgimento di assemblee attraverso l”uso delle piattaforme informatiche aziendali.

ULTERIORI INCONTRI IL 24 E 29 SETTEMBRE

Sono state calendarizzati ulteriori due incontri per il proseguimento del confronto il 24 e 29 settembre, dove chiederemo di poter allargare la partecipazione alle strutture regionali. Infine, abbiamo chiesto un aggiornamento sulla campagna volontaria di test sierologici avviata per il personale delle sedi centrali che ha registrato una adesione intorno all”88% e che verrà ripetuta periodicamente con le stesse modalità. Tale iniziativa verrà estesa alle altre realtà aziendali ricorrendo ai laboratori convenzionati per le visite periodiche.